MELZO
LA FORMAZIONE PROFESSIONALE INCONTRA E SOSTIENE IL CONSUMO ETICO

Il mondo della scuola e del commercio equo e solidale insieme per una importante iniziativa.
E’ quello che accadrà sabato 14 novembre presso la bottega del commercio equo e solidale in via Matteotti 16, quando gli aspiranti cuochi dell’ENAIP di Melzo cucineranno delizie per una degustazione gratuita con i prodotti della Bottega Mondoalegre inseriti nel progetto “Solidale Italiano”, modello di sviluppo che pone al centro le persone, basato su equità, sostenibilità e solidarietà.

Un modello che fa crescere iniziative locali esistenti nell’ambito dell’agricoltura sostenibile, della cooperazione sociale e dell’economia carceraria, nel pieno rispetto dei principi del Commercio Equo e Solidale. I prodotti da agricoltura solidale e sostenibile crescono su terreni liberi dalla mafia, dallo sfruttamento e dal caporalato. Sono prodotti d’eccellenza, biologici e biodiversi, capaci di offrire una produzione di alta qualità  insieme al valore aggiunto della lotta, della libertà e del rispetto di chi coltiva la terra.

Ed è così che due realtà estremamente radicate sul territorio, l’ENAIP di Melzo (che da moltissimi anni fa crescere giovani cuochi e addetti alla ristorazione) e la Bottega Mondoalegre del commercio equo e solidale, si sono unite a portare l’esperienza della formazione professionale a servizio dell’etica e del rispetto delle persone.

Tutti invitati dunque a Melzo in via Matteotti a partire dalle ore 16.00, per un gustoso evento.

F.R.