VIMODRONE
IN COMUNE POSSIBILE REGISTRARE IL PROPRIO TESTAMENTO BIOLOGICO

La libertà di scegliere se accettare o meno una cura medica, se percorrere un cammino terapeutico o no, è già un diritto di ogni cittadino italiano, sancito dal principio di autodeterminazione contenuto nell’articolo 32 della costituzione, che recita: “Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana”.

Detto questo però, si presuppone che il cittadino compia le sue scelte in piena facoltà mentale, in condizioni che gli consentano di intendere e di volere. Il testamento biologico, o dichiarazione anticipata di volontà, per il quale il Comune di Vimodrone ha recentemente aperto un registro, diventa così un documento con il quale si indicano le proprie scelte in merito a future terapie cui essere o meno sottoposti nel caso ci si trovasse improvvisamente incapaci di scegliere, così come “le proprie volontà per quanto riguarda il fine vita, la cremazione del proprio corpo o la dispersione delle ceneri”.

Il registro aperto dal comune, raccoglierà e custodirà le registrazioni di queste volontà dei soli residenti in città, e solamente dopo che questi avranno compilato, depositato e scelto dove custodire copia del loro testamento biologico (fac simile del testamento biologico qui). “Il cittadino che lo desidera –viene spiegato sul sito dell’ente– potrà consegnare, su appuntamento, una dichiarazione reversibile (scaricabile qui) contenente l’indicazione della persona o del luogo dove saranno conservate le specifiche volontà sul proprio fine vita, nonché l’indicazione di un Fiduciario o più, fino al massimo di tre, curatore delle volontà stesse, qualora la persona si trovasse nella condizione di sopraggiunta incapacità giuridica al termine della propria esistenza (dichiarazione fiduciario qui)”.  Una scelta importante quella del comune, che apre un’opportunità su uno dei temi più dibattuti degli ultimi anni, che innegabilmente rappresenta un argomento centrale nella vita di ognuno.

Vista l’importanza dell’argomento, è possibile richiedere ogni tipo di dettaglio informativo all’ Ufficio dei Servizi Demografici di Via Cesare Battisti 56, nei giorni di apertura indicati di seguito: Lun., Mart., Giov. e Ven. dalle 09.00 alle 12.00 e mercoledì dalle 15.30 alle 18.00. In alternativa è possibile chiamare il numero 02/25077.261-258 o inviare mail all’indirizzo: demografici@comune.vimodrone.milano.it