GESSATE – Parcheggi metropolitana, il primo cittadino scrive ad Atm e MM: “Degrado e sporcizia, se nessuno interverrà smetteremo di pulire dove non ci compete”

Dopo la lettera di 21 sindaci dell’hinterland milanese indirizzata alla Regione, anche il sindaco di Gessate ha deciso di prendere carta e penna per chiedere una serie di provvedimenti a favore della metropolitana del Paese. Il sindaco Mario Leoni, infatti, dopo aver segnalato la situazione di degrado dei parcheggi adiacenti alla stazione e lo stato di abbandono in cui versa l’area, ha deciso di adottare una linea più dura. Il Primo cittadino, infatti, ha dichiarato che potrebbe sospendere la manutenzione e la puliziadelle aree nelle zone che non sarebbero di competenza comunale. Non resta che aspettare le reazioni di ATM e MM, destinatari della missiva. Certo è che, qualsiasi decisione verrà presa, chi ci rimetterà se anche la pulizia comunale si interromperà saranno solo i pendolari.