CERNUSCO
AL SANTUARIO DI SANTA MARIA, QUATTRO INCONTRI SUL RAPPORTO TRA SCIENZA E FEDE

“La prospettiva della curiosità e della ricerca accomunerà tanto i saperi biologici quanto quelli teologici, senza però nascondere le differenze anche radicali di interpretazione e i paradossi di un dialogo che a volte sembra difficile”.

Queste sono le parole con cui un responsabile dell’ Oasi di Preghiera Santa Maria di Cernusco, ha spiegato il senso di un ciclo di incontri-conferenze che terrà banco per tutto il mese di ottobre, e che metterà sul tavolo della discussione il complesso rapporto tra Scienza e Fede, nel dettaglio tra Biologia e Teologia.

Quattro lunedì, a partire da domani 5 ottobre alle ore 21.00 presso il Santuario Santa Maria in Via Lungo Naviglio 24, che con l’ausilio di un Filosofo della Scienza come Emanuele Serrelli, esperto biologo ed evoluzionista, e la partecipazione di autorevoli teologi come Don Ettore Colombo, Gianni Cervellera e Dario Gellera, consentiranno a tutti i partecipanti di ragionare e riflettere su aspetti dell’esistenza visti da entrambi i punti di riferimento, in modo aperto e critico, senza pregiudizio.

Non guardarmi, non ti sento“, è il provocatorio titolo del primo appuntamento di domani 5 ottobre, quando proprio il senso di un dialogo tra scienza e fede sarà al centro della trattazione di Emanuele Serelli e Don Ettore Colombo. Le altre serate, il 12, 19 e 26 ottobre, attraverseranno questioni di grande impegno come l’origine della vita, la predestinazione, il posto dell’uomo all’interno della natura. Il programma completo e dettagliato è consultabile qui.