SEGRATE
AMBIENTE: DAL VOLTO NUOVO DEL CENTROPARCO, ALLA PULIZIA DI ALCUNE AREE DEGRADATE

L’ambiente è stato un tormentone in campagna elettorale, un argomento su cui lo schieramento dell’attuale Sindaco Micheli, non ha mai concesso sconti. Così, a meno di un mese dall’insediamento, ecco arrivare al rush finale il progetto di riqualificazione del Centroparco già avviato nel passato, con importanti novità. Accanto a questo, c’è anche un discorso di educazione al rispetto dell’ambiente e di pulizia di alcune aree degradate, come sarà a breve per Viale Europa.

CENTROPARCO: LA RISCOPERTA DELLA VEGETAZIONE LOCALE
Il grande polmone verde segratese, vede avviarsi alla fase conclusiva le già intraprese opere di bonifica su un’area di circa 23.700 mq in zona quartiere Lavanderie, come previsto nel Programma Integrato di Intervento (PII) Centroparco Lotto 2 “Ninfee”. Nei prossimi mesi eventuali agenti inquinanti saranno rimossi dall’area, che sarà resa idonea e certificata per l’utilizzo pubblico del verde. In un futuro prossimo invece, è prevista la realizzazione di un bosco con flora locale, alberi e piante aromatiche tipiche della Martesana. In quest’ottica di valorizzazione delle ricchezze naturali indigene, rientra anche il recupero del fontanile “Testa del Bandito – Roggia Molina”.

I lavori in corso saranno ultimati ad ottobre, e saranno condotti sotto stretto controllo dell’ ARPA Lombardia, l’ Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente, con un esborso pari a zero euro per l’amministrazione. Le spese infatti saranno a carico dell’operatore che eseguirà i lavori.

VIA EUROPA – NON SOLO PULIZIAwpid-20150620_1525431
Risale a due lunedì fa il sopralluogo che alcuni esponenti di Sel hanno effettuato in quel di Viale Europa, dove lo scenario paratosi davanti è stato come al solito di desolazione, sporco e abbandono. Tra spazi sterrati e alberi, lo scenario paratosi davanti ai presenti, era quello di una discarica a cielo aperto, con rifiuti abbandonati, vestiti a terra, giochi rotti sparsi ovunque.

Subito è partita una segnalazione all’Assessore all’Ambiente Santina Bosco, la quale si è mobilitata per trovare la soluzione più opportuna che, come ci ha raccontato non può essere solo quella della pulizia dell’area, cosa che va fatta quanto prima e già da lunedì ci attiveremo, ma deve tenere conto del perché quella zona è arrivata a tanto degrado. Per questo faremo un ragionamento più ampio con le ditte di autotrasporti che si trovano a ridosso di Viale Europa“. 

Pare infatti che molti dei rifiuti presenti nell’area, siano lasciti poco graditi degli autisti trasportatori. Una situazione che si era già verificata in passato e per la quale era stata predisposta la posa di alcuni cassoni donati all’azienda per evitare questa situazione. “Ma dopo poco si era ritornati a capo -ha continuato Santina BoscoE’ vero anche che non è certo tutta colpa dei camionisti, che di sicuro non scaricano giochi per bambini e altri oggetti casalinghi. Parte della cittadinanza è sicuramente responsabile di questo degrado e per questo dobbiamo lavorare di per fare in modo che chi ora è causa del problema, diventi la soluzione dello stesso”.

Una pulizia dell’area, ma più in generale una rieducazione al rispetto dell’ambiente dunque, che consentirà nel caso specifico di non richiedere ulteriori interventi straordinari dell’ AMSA con conseguenti esborsi per il comune, e “che non è solo una paturnie dell’amministrazione, ma è un’esigenza dei cittadinanza” ha concluso la Bosco.