MELZO
QUASI 400 ANNI DI FESTA DELLE PALME, E LA CITTA’ SI PROIETTA VERSO EXPO

Se festeggi 396 anni di vita, non puoi che farlo in grande stile.
Anche per questo l’edizione di quest’anno della Fiera delle Palme, gode dell’importante patrocinio di Regione Lombardia e di Expo Padiglione Italia. 

Mobilità dolce, ambiente e alimentazione con prodotti locali e naturali, sono gli elementi che caratterizzano il filo conduttore di questa Fiera 2015, che dal 26 al 30 marzo traccerà un percorso di collegamento tra diversi punti della città:

Il centro cittadino con Piazza Vittorio Emanuele II e le vie limitrofe (qui per il programma di questi luoghi), Porta Lodi, Palazzo Trivulzio e la Biblioteca Vittorio Sereni (qui per il programma), e ancora la Chiesa di Sant’Andrea, la Stazione, il Centro Polivalente Anziani (qui il programma), i due grandi poli dell’ Area Fiera e del Luna Park (qui il programma) e il programma tutto interno al Teatro Trivulzio (qui).

ALIMENTAZIONE CIBO E CULTURA
Tra gli eventi davvero imperdibili, c’è sicuramente quello legato particolarmente ad Expo e al tema del cibo. Da Porta Lodi partirà domenica 29 marzo alle ore 11.00, la Camminata del Gusto, che prevede un percorso degustazione a tappe, che toccherà la Chiesa di Sant’Andrea, quella di San Francesco, la Chiesa di Sant’Alessandro e Margherita e Palazzo Trivulzio. Come riportato nel programma allegato in precedenza, anche in questo caso la prenotazione è possibile presso gli infopoint gestiti in Piazza Vittorio Emanuele II, alla Stazione, e in Via Colombo, da Pro Loco e Là Ciclostazione.

Il gemellaggio con la cittadina catalana di Vilafranca del Penedès, a 30km da Barcellona, porterà in città un tocco colorato sia per la vista che per il gusto. Sabato dalle 11.00, e poi in replica alle 17.00, in Piazza Vittorio Emanuele II infatti, gli ospiti spagnoli metteranno in scena la tipica “Colla Castellera“, torre umana tradizionale nella cultura catalana. La Filarmonica della Città di Melzo accompagnerà l’evento, e dalle 13.00 ci saranno paella, sangria e crema catalana in piazza. La prenotazione anche in questo caso è presso gli Infopoint.

Il cibo però, non sarà solo centrale nella camminata degustati e nella piazza per un giorno a tinte spagnoleggianti, ma sarà il fulcro del convegno di Confagricoltura di venerdì 27 marzo alle ore 11.00, quando si discuterà nell’area fiera di Via Colombo, di “Nutrire la metropoli, produzioni sostenibili. Una riflessione in vista di Expo“.

MOBILITA’ SOSTENIBILE
La bicicletta, secondo elemento fondante di questa 396° Fiera, sarà declinata in mille modi e in più di un evento.
Il teatro Trivulzio proietterà tre film a tema giovedì 26 marzo (“ladri di biciclette” alle 21.00) e venerdì 27 marzo (“Moliere in Bicicletta” alle 19.30 e “La bicicletta Verde” alle 21.30), mente presso l’area fiera di Via Cardinal Colombo, domenica 29 marzo dalle 14.00 si susseguiranno un corso di educazione stradale per ciclisti metropolitani, tenuto dal Comandante ella Polizia Locale Flavio Lucio Rossio, e la presentazione del libroL’intelligenza degli indizi. La bicicletta come esemplificazione del rapporto tra uomo e tecnologia” di Carlo Buora.

L’imperdibile Lunapark aprirà i battenti alle 16.00 di giovedì pomeriggio 26 marzo, per restare aperto sino al 30 marzo, mentre l’attesa notte dei palloncini luminosi, è in programma per venerdì 27 alle 21.30 a seguito del brindisi col Sindaco, tutto con il sottofondo musicale della Fanfara dei BersaglieriAminto Caretto” di Melzo. 

Il programma ora l’avete, gli eventi più curiosi li abbiamo segnalati, ora tocca a voi organizzarvi il weekend, la Fiera vi aspetta…

AURORA LANZI