A Segrate il disinnesco di tre ordigni nell’area ex Innocenti

L’intervento è previsto per domenica 4 dicembre

L’Amministrazione comunale di Segrate ha comunicato che domenica 4 dicembre si terranno le operazioni di despolettamento dei tre ordigni della Seconda Guerra Mondiale  ritrovati nell’area ex Innocenti di via Rubattino. La via sarà dunque chiusa al transito con la via Caduti di Marcinelle e la Tangenziale Est.

In Italia chiunque ritrovi un ordigno inesploso o abbia il sospetto che lo possa essere, è tenuto ad avvisare immediatamente le forze dell’ordine, 112 Carabinieri o 113 Polizia di Stato, che attiveranno le procedure per la sua rimozione in sicurezza. La legge 177/2012 ha reso obbligatoria la valutazione dei rischi da rinvenimento di ordigni bellici inesplosi nei cantieri interessati da scavi. Sarà questa valutazione a determinare, sulla base delle risultanze, se sia necessario effettuare la “bonifica sistematica”. Un ordigno bellico è una bomba d’aereo americana della seconda guerra mondiale di 500 libbre (oltre 200 kg), lunga un metro e trenta centimetri.

Viabilità modificata

Le operazioni avranno inizio domenica 4 dicembre alle ore 6.00 con gli sgomberi, a Milano, e l’allestimento dell’ICP e dovrebbero terminare per le ore 15.00. Le vie Rubattino e Caduti di Marcinelle saranno chiuse dalle ore 6.30 circa mentre la Tangenziale Est dalle 8.45. Dopo le 15.00, gli ordigni despolettati, saranno trasportati a Vaprio d’Adda, dove lunedì 5 dicembre saranno fatti brillare.

L’area interessata dall’intervento rientra nel comune di Milano, ma ci saranno limitazioni viabilistiche sul territorio cittadino. Verranno chiuse al traffico veicolare la via Rubattino, dal rondò al confine con Segrate e chi esce da via Milano dovrà andare a destra verso Decathlon/Bricoman per poi proseguire in via Piaggio, optando per recarsi a Milano la Cassanese o via Fratelli Cervi; via Caduti di Marcinelle, dalla rotonda con via Piaggio. Per andare a Milano si dovrà tornare indietro e seguire il percorso sopracitato e anche provenendo da Milano le due strade saranno chiuse e quindi per raggiungere Segrate si dovrà percorrere la Cassanese o arrivare da via Feltre/Cascina Gobba.

La Tangenziale Est da Lambrate a Linate sarà chiusa al traffico anche se la Polizia Stradale inizierà a deviare il traffico dallo svincolo di Agrate e dallo svincolo di Melegnano indirizzandolo su via Cassanese/via Rombon per chi proviene da nord e su viale Forlanini per chi proviene da sud.

La zona commerciale di via Piaggio/Lambretta resterà aperta, con accesso solo dalla Cassanese o da via Martiri di Cefalonia. La Polizia Locale presidierà la viabilità.

Augusta Brambilla