A Gorgonzola la presentazione di “Martesana in mano”

In occasione della 238 edizione della Fiera di Santa Caterina che si terrà il 26 e 27 novembre, la Biblioteca Civica ha organizzato l’incontro con l’autore Giancarlo Mele

Si terrà sabato 26 novembre alle 17 in Biblioteca Civica “F.Galato” di Gorgonzola la presentazione, a ingresso libero, del libro “Martesana in mano. Luoghi, storie, leggende lungo la ciclovia” (Meravigli) alla presenza degli autori Francesca Mele e Giancarlo Mele, con la proiezione di immagini e reading.

“Scorci e Memorie”

In occasione della 238  edizione della Fiera di Santa Caterina che si terrà il 26 e 27 novembre, la Biblioteca Civica ha organizzato l’incontro con l’autore Giancarlo Mele. Giornalista e scrittore, è nato a Milano, ma da oltre trent’anni vive in Martesana, cui ha dedicato molti dei suoi lavori, numerosi dei quali pubblicati da Meravigli, che nel suo catalogo annovera anche il fortunato romanzo storico “Il rapace” dedicato alla figura di Galeazzo Maria Sforza. Alla stesura ha collaborato sua figlia  Francesca, che condivide con lui la passione per il territorio in cui entrambi risiedono.

“Martesana in mano. Luoghi, storie e leggende lungo la ciclovia” è un viaggio che parte dal cuore di Milano e arriva all’Adda seguendo il tracciato del Naviglio Martesana o Naviglio Piccolo. Il Naviglio della Martesana, completato definitivamente nel 1496 sotto la guida di Ludovico il Moro scorre da Trezzo sull’Adda a Milano per una lunghezza totale di 38 km. Il percorso affianca l’antica strada romana, l’attuale SS 11 Padana Superiore, che passava l’Adda con due rami: a Vaprio d’Adda e a Cassano d’Adda.

«La narrazione è un percorso che si snoda tra un territorio paesaggistico interessante e punteggiato di numerosi borghi – si legge nella nota di presentazione del progetto – alla scoperta di eventi, personaggi ma anche leggende e tradizioni che consentono, pagina dopo pagina- anche grazie a un ricco apparato iconografico a colori- radici e fascino di una “regione” sorprendentemente bella, a due passi da casa».

Di seguito l’intervista con l’autore di fuori dal comune.

In appendice, il viaggio prosegue alla riscoperta anche del Naviglio di Paderno – che corre parallelo all’Adda, da Paderno a Cornate – in compagnia del “Custode delle acque” Edo Bricchetti, umanista e architetto ha insegnato al Politecnico e all’Università Bicocca. È membro del Board dell’I.W.I. (Inland Waterways International), consigliere regionale ICOM (International Council of Museums), referente dei Paesaggi Culturali della Rete degli Ecomusei Lombardi, membro del Comitato Tecnico della Consulta degli Ecomusei Lombardi.

Augusta Brambilla