Nasce a Brugherio la Casa di Comunità per l’assistenza sanitaria primaria e la prevenzione

Nei nuovi spazi del Centro commerciale di via Kennedy

L’Amministrazione comunale di Brugherio ha comunicato che presso gli spazi del Centro commerciale Kennedy verrà realizzata la Casa di Comunità: uno spazio destinato a garantire le funzioni di assistenza sanitaria primaria e le attività di prevenzione e, nello stesso tempo, un punto di riferimento continuativo per i cittadini.

Nuova struttura socio-sanitaria

La Casa di Comunità è il luogo fisico pubblico, di prossimità e di facile individuazione al quale l’assistito può accedere per poter entrare in contatto con il sistema di assistenza sanitaria

«Abbiamo approvato in Giunta, lo scorso 14 luglio, la delibera che concede in comodato gratuito all’ASST gli spazi del centro commerciale Kennedy per realizzare la casa della comunità – ha dichiarato il sindaco Marco TroianoÉ il primo passo formale e ufficiale di un progetto che stiamo portando avanti da tempo, con una idea precisa: sostenere gli esercizi commerciali ancora aperti del Kennedy, affiancando negli spazi liberi e chiusi la casa della comunità».

La Casa della Comunità sarà una struttura fisica in cui opererà un team multidisciplinare di medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, medici specialistici, infermieri di comunità, altri professionisti della salute e potrà ospitare anche assistenti sociali.

«Ci abbiamo lavorato tanto, abbiamo fatto una proposta a Regione, che l’ha valutata positivamente, e ora siamo pronti – ha sottolineato il sindaco Marco TroianoLe case della comunità sono le nuove strutture socio-sanitarie che entreranno a fare parte del servizio sanitario regionale. Nella casa della comunità ci saranno spazi per servizi medici ed infermieristici, ambulatori specialistici, servizi di assistenza domiciliare, spazi di integrazione con i servizi sociali. L’approvazione in Giunta è solo la prima tappa di un lavoro che stiamo portando avanti, per ampliare ulteriormente gli spazi che metteremo a disposizione di ASST a Brugherio, per incrementare le opportunità di cura dei nostri concittadini. E sappiamo bene che c’è un gran bisogno di questi spazi e di presidi di questo tipo».

 

Augusta Brambilla