Pioltello ha consegnato le borse di studio al merito a 160 studenti eccellenti

Il 30 maggio in Aula Consiliare

Si è svolta il 30 maggio in Sala Consiliare a Pioltello la cerimonia di consegna delle borse di studio, messe a disposizione dall’Amministrazione comunale, e destinate ai 160 studenti premiati per il merito e l’impegno nello studio.  Presenti la sindaca Ivonne Cosciotti e l’assessora alla Scuola Jessica D’Adamo.

Riconoscere il talento e investire sulle nuove generazioni e sul futuro

L’Amministrazione comunale premia, da diversi anni, il merito e l’impegno nello studio degli alunni e delle alunne pioltellesi che si distinguono nel proprio percorso di istruzione.  Per gli assegni al merito scolastico, di quest’anno, lo stanziamento è aumentato a 37 mila euro.

Le borse di studio sono destinate agli studenti delle scuole secondarie di 1° e 2° grado e delle università residenti in città e sono suddivisi in diverse categorie. La borsa di studio per “Merito” è assegnata agli iscritti alle scuole secondarie di 2° grado promossi alla classe superiore con una media di almeno 8/10, quella per le “Eccellenze” è destinata invece ai diplomati di scuole secondarie di 1° e 2° grado e ai laureati con il massimo dei voti.

«La consegna delle borse di studio -ha commentato la sindaca Ivonne Cosciotti- è da sempre per me uno dei momenti più emozionanti della mia esperienza da sindaca perché premiare i giovani pioltellesi riconoscendone il talento e l’impegno è anche e soprattutto un investimento sulle nuove generazioni e quindi sul futuro».

Un riconoscimento specifico è poi quello per “Merito e reddito”, rivolto agli studenti delle scuole secondarie di 2° grado promossi alla classe superiore con una media di almeno 8/10 in possesso di un’attestazione familiare ISEE non superiore a 10.500 euro: per loro è previsto un importo più alto. Delle 160 borse di studio assegnate 103 rientrano nella categoria “Merito” mentre 57 in quella delle “Eccellenze”.

«Torniamo finalmente a consegnare di persona le borse di studio dopo due anni di restrizioni che avevano impedito questa importante occasione – ha sottolineato Jessica D’Adamo assessora alla Scuola – come Amministrazione comunale crediamo molto in questo riconoscimento per i nostri studenti e infatti abbiamo incrementato i fondi disponibili in modo da garantire un contributo significativo a tutti i meritevoli che hanno risposto al bando e in particolare a chi si trova in una situazione di fragilità economica».

 

Augusta Brambilla