Brugherio ospita la mostra “Dalla testa ai piedi. Il racconto dei corpi nelle opere infantili della PInAC”

Inaugurazione sabato 11 giugno alle 11 al Parco Increa

A Brugherio si terrà la mostra “Dalla testa ai piedi. Il racconto dei corpi nelle opere infantili della PInAC nell’ambito della rassegna “Guarda con me” in collaborazione con la Fondazione PinAC.

L’inaugurazione è prevista per sabato 11 giugno alle 11 al Parco Increa attraverso un percorso di 51 opere selezionate all’interno dell’archivio storico della Fondazione PInAC.

Arte a cielo aperto

Anche nel 2022, come già in occasione di “Terra! On tour”, la città è partner di PInAC nell’allestire e ospitare la mostra en plein air “Dalla testa ai piedi. Il racconto dei corpi nelle opere infantili della PInAC” che vede il coinvolgimento di altri quattro territori: valle Camonica, valle Sabbia, val Trompia, val Chiavenna. Il progetto viene realizzato con il sostegno, oltre che dell’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune, di Fondazione Cariplo, di Auser Monza Brianza, di ASST Monza e di  ATS Brianza.

La Pinacoteca Internazionale dell’età evolutiva (PInAC), unica nel suo genere in tutta Europa, è un museo dinamico, con sede a Rezzato che raccoglie, cataloga e studia l’espressività creativa dei bambini e delle bambine di tutti paesi del mondo. Lo scorso anno ha vinto il Premio Andersen come Protagonista della cultura dell’infanzia.

«Questa seconda annualità – ha dichiarato l’assessora alle Politiche Culturali Laura Valli – è un altro ponte gettato tra le persone, un’altra originale occasione di partecipazione, capace di tessere relazioni e vicinanza, senso di appartenenza e un nuovo modo di fare comunità che ci offrono i loro molteplici sguardi sull’espressività dei bambini e che ci invitano ad …ascoltare con gli occhi! La bellissima mostra all’aperto sarà il frutto di un percorso di condivisione e immaginazione a cui hanno partecipato diversi gruppi di cittadini brugheresi, coinvolti grazie alla preziosa collaborazione di diverse realtà del territorio. Protagonisti di quest’anno non potevano essere che i corpi, la loro magnifica varietà, la loro straordinaria capacità di esprimere emozioni; corpi che finalmente e nuovamente ritrovano il piacere di incontrarsi, di condividere spazi e abbracci, corpi che finalmente e nuovamente sanno costruire relazioni… dalla testa ai piedi».

La mostra, tutta all’aperto, vedrà esposti i disegni dei bambini e delle bambine, stampati in grandi dimensioni, da guardare, rimirare ma anche da ascoltare.

La Biblioteca Civica e la Fondazione PInAC hanno attivato dei gruppi di lavoro e, solo per citarne alcuni, gli over 60 del Centro anziani, gli anziani in RSA Bosco in città, le neo-mamme del Consultorio, i pazienti della Comunità Riabilitativa ad alta Assistenza, le ragazze e i ragazzi del Servizio educativo minori. Insieme, e sotto la guida di Armida Gandini artista di PInAC affiancata dai bibliotecari e dalle bibliotecarie, hanno creato i contenuti audio che accompagneranno i diversi disegni: voci, suoni, rumori, parole e musiche e che sono la colonna sonora della mostra.

Per informazioni sul progetto, telefonare in Biblioteca Civica al numero di telefono  039.28.93.401, chiedendo della referente, Valeria Manzoni.

Augusta Brambilla