Conoscere per scegliere: i candidati sindaci di Melzo si mettono a confronto

Si è parlato di temi importanti come il retroporto di Genova, l'area industriale e l’ospedale Santa Maria delle Stelle

A Melzo, in vista delle elezioni amministrative del 12 giugno 2022, le Associazioni melzesi, ACLI e Cittadinanza Attiva, con il patrocinio e il sostegno del Comune hanno organizzato il confronto “Conoscere per scegliere” tra i candidati alla carica di sindaco in città.

Lunedì 23 maggio a Palazzo Trivulzio erano presenti il sindaco uscente Antonio Fusè e i candidati Franco Guzzetti, Rocco Martelli e Federica Casalino. Moderatrice dell’incontro Monica Autunno, giornalista de “Il Giorno”.

Il confronto si è articolato attraverso temi di grande importanza, non solo per la città ma anche per il territorio circostante come per esempio, il polo logistico che fa capo al retroporto di Milano Smistamento e di Melzo quale zona logistica semplificata Porto e Retroporto di Genova, l’area industriale e l’ospedale Santa Maria delle Stelle.

Progetti e idee per la città

I candidati sindaco sono Federica Casalino sostenuta dal Movimento 5 Stelle e dalla lista Melzo Sostenibile, Franco Guzzetti candidato della Lista Civica Melzo si rigenera- Guzzetti sindaco nello schieramento anche le liste Forza Italia Berlusconi, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia per Melzo, Lega Nord, Rocco Martelli candidato del Partito Democratico con la lista Rocco Martelli sindaco e  Melzo 4.0 e Antonio Fusè candidato per Insieme per Melzo, Futuro per Melzo, Progetto per Melzo e Antonio Fusè sindaco.

«Mi candido perché alla città è mancata una pianificazione – ha esordito Rocco Martelli architetto nato a Tricarico ma melzese di adozione-e, sostenuto da donne e uomini giovani e competenti, unitamente alle mie esperienze professionali ci metteremo al servizio della comunità e soprattutto dei giovani che in questi anni sono stati dimenticati. Tra i punti chiave del programma ci sono l’area Galbani, la Scuola Primaria di via Bologna, il CDD Centro Diurno Disabili, la promozione della formazione di una Consulta dei Giovani e una pulizia straordinaria della città».

«Mi ricandido -ha dichiarato il sindaco Antonio Fusèperché penso di riuscire veramente, con tutto il mio staff, a governare ancora o quantomeno a completare un programma, che abbiamo iniziato, con l’intento di perseguire obiettivi che siano per il bene della nostra comunità quali, solo per citarne alcuni, una città più vivibile, più sicura e più inclusiva e che vuole investire, soprattutto, sui giovani che sono il nostro futuro».

«Una cittadina prestata alla politica- ha dichiarato Federica Casalino impiegata melzese dal 2008 che scende in politica per la prima volta- e mi candido perché penso che Melzo possa essere molto di più di quello che è adesso, possa essere una città proiettata verso il futuro, più aperta al territorio circostante, più inclusiva, più green e più attrattiva e che abbia a cuore la qualità di vita di tutti i cittadini. Tra le proposte del programma, solo per citarne alcuni, le comunità energetiche, la trasparenza amministrativa e la qualità della vita».

«Ho deciso di candidarmi – ha dichiarato Franco Guzzetti ingegnere melzese dal 1985 e già assessore alle Infrastrutture e Patrimonio con la giunta Fusè – perché penso di poter fare qualcosa di utile per la conoscenza e la competenza maturate e la voglia di fare e tra gli obiettivi del programma ci sono, solo per citarne alcuni, far ripartire l’area Galbani, migliorare il decoro urbano e aiutare il commercio locale».  

Augusta Brambilla