A Brugherio approvati due nuovi progetti per la città

Riqualificazione di via Volturno e rigenerazione urbana di un tratto di  via dei Mille

L’Amministrazione comunale di Brugherio ha approvato il 19 maggio scorso nella seduta della Giunta Comunale i progetti di fattibilità tecnica ed economica che riguardano la riqualificazione urbana di via Volturno  e la  rigenerazione urbana di un tratto di via dei Mille.

Rinnovamento urbano

Le opere che verranno realizzate nel tratto di via Dei Mille, tra via Moro e via Santa Clotilde, saranno quelle che ipotizzano il riutilizzo del marciapiede nord con l’obiettivo di trasformarlo in pista ciclabile da connettere con via Aldo Moro, la sistemazione del marciapiede sud, la sistemazione del parcheggio del civico 53 e la messa in sicurezza delle due fermate dell’autobus con le pensiline e le panchine e i lavori di riasfaltatura della strada.

Il progetto per l’area di via Volturno 81 prevede il potenziamento dei parcheggi, con 50 nuovi posti, la riqualificazione del verde, l’inserimento di nuovi elementi di arredo, la realizzazione di una nuova area cani e di un nuovo vialetto pedonale con l’obiettivo di rivedere le recinzioni, oltre che l’asfaltatura della strada e del marciapiede. Nella zona di via Volturno, questo progetto completa il lavoro, in partenza a brevissimo, di riqualificazione del viale dei Portici all’interno dell’Edilnord.

«I progetti hanno un costo di 500 mila euro l’uno– ha dichiarato il sindaco Marco Troiano e per il finanziamento abbiamo lavorato in grande collaborazione con il consigliere regionale Marco Fumagalli del Movimento 5 stelle, che voglio ringraziare sinceramente per l’attenzione che ha riservato alla nostra città– e ha concluso –Il consigliere Fumagalli infatti mi ha contattato verso la fine dell’anno scorso, gli uffici hanno elaborato i due progetti, che sono stati trasformati in due emendamenti al bilancio regionale 2022 presentati proprio dal consigliere, che sono stati poi approvati. Con il passaggio di venerdì 27 maggio in Consiglio comunale avviamo il percorso con Regione Lombardia per arrivare alla fase del finanziamento e della realizzazione dei lavori».

Augusta Brambilla