A Cassina tre vie dedicate a tre donne che hanno fatto la storia del Comune e dell’Italia

Ora è necessaria solo l'approvazione da parte della Prefettura di Milano

Antonia Frigerio Conte, Alda Merini e Marisa Bellisario: sono queste le tre donne cui nomi indicheranno tre vie nei pressi di una nuova costruzione che sorgerà nell’area “Jabil ex Siemens Nokia” a Cassina de’ Pecchi.

Serve ora l’approvazione della Prefettura di Milano

L’idea di titolare tre di quattro strade della nuova costruzione con nomi di personaggi femminili è passata con una delibera di Giunta. Ora bisognerà solo aspettare che la Prefettura di Milano approvi la proposta.

Le tre donne sono personaggi che hanno segnato la storia della Nazione e di Cassina:

Antonia Frigerio Conte, nata a Cassina de’ Pecchi nel 1904, sopravvissuta alla deportazione, era stata assassinata nel marzo del 45 dai nazisti;
Alda Merini, poetessa meneghina di fama nazionale;
Marisa Bellisario, attivista a favore della parità di genere nei termini di politiche del lavoro.

Un’azione per promuovere la parità di genere

Il Sindaco Elisa Balconi ha sottolineato l’interesse che l’Amministrazione rivolge e rivolgerà rispetto ai temi della parità di genere. «Sono molto orgogliosa che questa Amministrazione sia la prima nella storia del nostro paese a intitolare non una ma ben tre vie ad altrettante donne che si sono distinte per intelligenza, capacità imprenditoriale e artistica– ha dichiarato Balconi- Naturalmente si tratta di un primo importante passo che va nella direzione di sottolineare il massimo interesse dell’Amministrazione comunale al delicato tema della tutela dei diritti delle donne».