Spagna, Grecia, Portogallo, Francia, Malta: quali documenti per partire?

Una guida per orientarsi tra i documenti necessari per viaggiare all'estero

Autocertificazioni, Green Pass, Passenger Locator Form. Rispetto alla scorsa estate in Europa ci si è organizzati con più attenzione alla circolazione del Covid-19. Ogni Stato sembra però richiedere qualcosa di diverso, una documentazione specifica. Come venirne a capo? Abbiamo raccolto tutte le informazioni necessarie per spostarsi all’estero durante quest’estate verso le mete più gettonate.

Spagna

Attualmente in Spagna non c’è il coprifuoco, ma la situazione può variare a seconda della Comunità Autonoma (Regione) che si intende raggiungere.

Arrivo: All’arrivo in Spagna le autorità effettuano un controllo di tipo sanitario: misurazione della temperatura corporea e controllo dei documenti. I documenti necessari per poter raggiungere la penisola iberica sono diversi: bisognerà infatti compilare un formulario di salute pubblica su questo sito. Una volta compilato si otterrà un QR code, che andrà mostrato al proprio arrivo in Spagna (digitale o cartaceo). Discorso a parte per chi raggiunge la Spagna via mare (il formulario è disponibile a questo link).

Rientro in Italia: Compilazione del PLF europeo, direttamente a questo link, selezionando l’Italia e seguendo la procedura guidata.

Grecia

Arrivo: indipendentemente da come si raggiunga la Grecia, tutti i viaggiatori devono compilare il modulo Plf entro le 23:59 del giorno prima della partenza (attenzione al fuso orario).  Bisogna poi presentare la Certificazione digitale Covid-Ue o, in alternativa, un certificato di vaccinazione che attesta il completamento del ciclo vaccinale da almeno 14 giorni, oppure un test PCR (molecolare) effettuato 72 prima dell’arrivo in Grecia. Non è finita: appena arrivati, i viaggiatori possono essere sottoposti a campione a un test rapido obbligatorio. In caso di positività è previsto un isolamento.

Rientro in Italia: Compilazione del PLF europeo, direttamente a questo link, selezionando l’Italia e seguendo la procedura guidata.

Portogallo

Arrivo: Necessario avere con sé Green Pass o documento che attesti il completamento del ciclo vaccinale da almeno 14 giorni; necessario inoltre il QR Code che si ottiene compilando il Plf (disponibile qui).

Rientro in Italia: Compilazione del PLF europeo, direttamente a questo link, selezionando l’Italia e seguendo la procedura guidata.

Malta

Arrivo: Presentare di un certificato EU Covid-19 che attesti il completamento, da almeno 14 giorni, del ciclo vaccinale contro il Covid-19, come il Green Pass o il risultato negativo di un test PCR effettuato 72 ore prima dell’arrivo. Compilare il PLF, disponibile qui, seguendo la procedura guidata.

Rientro: Compilazione del PLF europeo, direttamente a questo link, selezionando l’Italia e seguendo la procedura guidata.

Francia

Arrivo: Esibizione del Green Pass che attesti l’avvenuta vaccinazione da almeno due settimane o esibizione del risultato negativo di un test PCR o antigenico effettuato 72 ore. Ad eccezione dei vaccinati, tutti devono compilare una autocertificazione che si può recuperare qui (in fondo alla pagina).

Rientro: Compilazione del PLF europeo, direttamente a questo link, selezionando l’Italia e seguendo la procedura guidata.

La Farnesina ha consigliato di valutare ogni aspetto del proprio viaggio verso l’estero e di munirsi di un’assicurazione che copra spese sanitarie e di alloggio. Si rimanda per maggiori informazioni al sito Viaggiare Sicuri.