Malori ed equilibri: è caos al Consiglio comunale di Cologno

Un'accesa bagarre durante la seduta del Consiglio comunale del 28 giugno ha diviso anche la maggioranza

Cologno Solidale e Democratica l’ha definito «Il vergognoso spettacolo della maggioranza», il PD Cologno «L’ennesima pagina Nera per le istituzioni e per le cittadine e i cittadini». Cosa è successo durante il Consiglio comunale del 28 giugno?

Giuliano e Pellegrino lasciano l’aula; in assenza del numero legale, l’opposizione abbandona la seduta

Durante la discussione relativa alla ratifica della prima variazione di bilancio, i Consiglieri Giuliano e Pellegrino hanno lasciato l’aula. Così, su richiesta del Capogruppo del Movimento 5 Stelle Monica Motta, è stata verificata l’insufficienza dei componenti della maggioranza per raggiungere il numero legale (cioè 13 persone). L’opposizione decide di lasciare l’aula. È a questo punto che la Presidente Tesauro sospende la seduta per 15 minuti-riprenderà un’ora dopo.

Cirillo:«Siamo stati presi in giro questa sera»

La Presidente ha deciso di continuare la seduta, non senza polemiche. Giuliano ha spiegato di essere uscito dall’aula per un malessere e che Pellegrino lo aveva accompagnato. «Siamo stati presi in giro» ha dichiarato subito il Capogruppo Cirillo (Cologno nel Cuore) riferendosi al comportamento dei colleghi e ha poi lanciato un appello al Sindaco: «Non devo fare l’opposizione, però devo dire le cose come stanno-ha dichiarato.-domani mattina il Sindaco deve immediatamente convocare un tavolo politico per fare chiarezza su questa situazione perché non possiamo essere ostaggi di qualcuno che fa questi atti di forza».

«Quello che è andato è andato, l’importante è che siamo qua presenti- ha detto Rocchi-Lasciamo stare le polemiche». È continuato così il Consiglio comunale, in assenza dell’opposizione, fino alla discussione delle mozioni: è a questo punto che Cirillo ha deciso di lasciare la seduta, a lui si sono accodati Mazzamuto ed Esposito si è concluso così il consiglio comunale, nonostante i tentativi di mediazione del Sindaco che aveva proposto di valutare perlomeno le mozioni presentate dalla maggioranza. «Credo che le mozioni vadano discusse davanti ai proponenti -ha dichiarato il Consigliere Mazzamuto-e sono dell’idea che sia importante il dialogo e il confronto anche con le opposizioni».