Cassano d’Adda, l’area dell’ex Cinema Giardino verrà intitolata a Monsignor Carlo Valli

Importante figura di riferimento per la comunità

L’Amministrazione comunale di Cassano d’Adda ha deciso di intitolare il parcheggio in corso di realizzazione sul sedime dell’ex “Cinema Giardino”, in corrispondenza di Via Vittorio Veneto, a Monsignor Carlo Valli, parroco della comunità e importante figura di riferimento per tutti i cassanesi. 

Un esempio oltre i confini cassanesi

Monsignor Carlo Valli, nasce a Cavallara il 9 novembre 1920 e muore a Cassano d’Adda il 4 novembre 2012. Ordinato sacerdote il 25 marzo del 1944 da mons. Giovanni Cazzani insieme ad altri 18 confratelli, dei quali ora rimane in vita solo don Pietro Cavaglieri pastorale come vicario a Casalbuttano (1944 Cremona (1952-1959). Nel 1962 viene trasferito a Cassano d’Adda alla guida della parrocchia dei S. Maria Immacolata e S. Zeno, dove rimane parroco sino al 1999 quando fu insignito dell’onorificenza pontificia di Prelato d’onore di Sua Santità. Per circa un anno, mons. Valli fu amministratore parrocchiale della frazione Cascine San Pietro (2000-2001). Di Mons. Valli va ricordata anche la passione nello svolgere accurate ricerche d’archivio e raccogliere preziose testimonianze che hanno permesso la pubblicazione di numerosi “Quaderni del Portavoce” dedicati alla storia, alle tradizioni, alle strutture e ai personaggi illustri di Cassano. Ha lasciato una traccia indelebile: si può affermare senza dubbio che sia stato la personalità di maggior spicco della seconda metà del XX secolo a Cassano D’Adda. E’ stato guida spirituale per la comunità parrocchiale cassanese, riferimento morale per tanti cittadini, studioso della storia locale, discreto ma profondo conoscitore della vita sociale del Comune. Da Parroco ha saputo capire ed interpretare i cambiamenti legati alla crescita della città e all’aumento della popolazione: fu sua l’intuizione di costruire due nuove chiese e due nuove parrocchie. 

Largo Monsignor Carlo Valli

Il fabbricato fatiscente denominato “ex Cinema Giardino” lascerà posto ad uno spazio che sarà adibito a  parcheggio,oltre che ad attività di pubblico interesse, quali mercatini o manifestazioni. Lo spazio sarà composto da parcheggi, aiuole e camminamenti, che rappresentano nel loro insieme un vero e proprio largo di interesse pubblico.  

Ora è stata presentata istanza alla Prefettura di Milano, competente per l’autorizzazione alle intitolazioni di vie, piazze, monumenti e lapidi, scuole ed aule scolastiche o altri luoghi pubblici a persone che siano decedute da meno di dieci anni. 

Augusta Brambilla