Pessano: vestiti da agenti di Polizia Locale cercano di entrare nelle case

L'Amministrazione: «Non aprite e chiamate le forze dell'ordine»

Malintenzionati che si fingono tecnici, agenti di polizia e molto altro per truffare, soprattutto persone anziani. Un reato, oltre che comportamento odioso, con cui spesso si devono fare i conti. E anche oggi, venerdì 4 giugno, a Pessano con Bornago sono stati segnalati due individui che guidano una golf grigia che, vestiti da agenti di polizia locale, con tanto di finto distintivo, cercano di entrare nelle case con la scusa di dover controllare  supposte perdite d’acqua.

No Banner to display

A rendere nota la situazione è stata l’Amministrazione comunale che ha invitato a non aprire la porta e ad allertare le forze dell’ordine in caso le due persone si facessero vive.

Tentativi di truffa anche durante il lockdown

Tra i tentativi di truffa più fastidiosi in Martesana, va ricordato quello escogitato durante il primo lockdown nella primavera 2020, quando un avviso apparso in un condominio , ai sensi dell’articolo 650 del Codice Penale, invitava eventuali non residenti nell’edificio ad abbandonarlo, pena un’ ammenda fino a 206 euro o l’arresto fino a 3 mesi. L’intento, con ogni probabilità, era far allontanare alcuni condomini per entrare negli appartamenti vuoti e commettere furti.