Melzo, chiuso il terzo Bando del Distretto Urbano del Commercio “Ti Conviene in Città”

Sono 58 i beneficiari tra commercianti, micro, piccole e medie imprese 

Stylish bar stool with table at the bakery
Stylish bar stool with table at the bakery

Si è chiuso il terzo bando del Distretto del Commercio di Melzo “Ti Conviene in Città”. Sono 58 i beneficiari tra i commercianti, le micro, piccole e medie imprese che potranno usufruire dei contributi a fondo perduto per la ricostruzione economica territoriale urbana.

I Distretti Urbani del Commercio

I Distretti Urbani del Commercio nascono su proposta di Regione Lombardia per promuovere e finanziare la nascita e il consolidamento di una politica di territorio innovativa in ambito commerciale urbano, con la principale finalità di incentivare e innovare le realtà commerciali locali e favorire il rafforzamento dell’identità dei luoghi urbani.

Il 10 dicembre 2019 è nato il Distretto del Commercio “Ti Conviene in Città”, con l’obiettivo di costruire una strategia comune e condivisa tra Imprese, Comune e attori sociali per la rivitalizzazione e valorizzazione della Città di Melzo.

Sostegno all’economia urbana

Sono 15 i commercianti che hanno presentato la richiesta di partecipazione all’ultima edizione del Bando che, insieme al numero dei partecipanti delle precedenti edizioni attesta a circa 58 il numero delle micro, piccole e medie imprese che beneficeranno dei contributi, a fondo perduto, per il sostegno e la ricostruzione dell’economia urbana.

«Il Distretto ha ottenuto da Regione Lombardia 100.000 euro di contributo – ha dichiarato l’Amministrazione Comunale – ma il Comune, come ente capofila, al fine di sostenere il maggior numero di imprese, ha dapprima integrato tale disponibilità con ulteriori 30.000 euro. Poi, a seguito della rilevante partecipazione registrata con l’edizione del terzo bando e con l’intento di soddisfare secondo le regole del bando stesso tutte le richieste pervenute, ha integrato con ulteriori 17.000 euro le risorse a favore dei commercianti. Le disponibilità finanziarie si attestano così a 147.000 euro. I contributi saranno erogati entro la fine dell’estate e potrà consolidarsi così il successo di un’azione efficace e tangibile di opportunità e di intervento a sostegno del territorio».

Augusta Brambilla