Melzo, 4 percorsi ciclopedonali intitolati ai grandi del ciclismo

Un modo per commemorare le imprese di Alfonsina Strada, Fausto Coppi, Gino Bartali e Marco Pantani

Pista ciclabile - immagine d'archivio

L’Amministrazione comunale di Melzo ha deciso di intitolare quattro nuovi percorsi ciclopedonali a personaggi del mondo del ciclismo – Alfonsina Strada, Fausto Coppi, Gino Bartali e Marco Pantani – che si sono particolarmente contraddistinti nel corso della loro carriera sportiva per meriti e risultati.

Uomini e donne che hanno fatto grande lo sport

La rete di percorsi, destinata alla mobilità sostenibile, si arricchisce di nuove opportunità per conoscere, apprezzare e valorizzare il territorio urbano.

«Sul territorio comunale esistono quattro percorsi viabilistici, ad uso esclusivo di ciclisti e pedoni per alcuni di detti percorsi sono già presenti accessi secondari a proprietà privi di numero civico – si legge nella Delibera della Giunta Comunale – È volontà di questa Amministrazione comunale intitolare i percorsi ciclopedonali a personaggi del mondo del ciclismo che, nel corso della loro carriera, si sono distinti per merito e per le imprese sportive che hanno compiuto».

Alfonsina Strada, ciclista su strada italiana e prima donna a competere in gare maschili come il Giro di Lombardia e il Giro d’Italia. Il tracciato a lei dedicato, lungo 380 metri, parte dalla strada vicinale per la Cascina Paolina, in prossimità della Cascina Fornace Erba, e arriva fino al confine comunale con Vignate. 

Fausto Coppi, ciclista su strada e pista italiano, è il corridore più famoso e vincente dell’epoca d’oro del ciclismo ed è considerato il più grande di tutti i tempi. Il percorso a lui intitolato, lungo 770 metri, è in direzione Bisentrate, a sud della ferrovia, parte dalla strada vicinale per la Cascina Galanta e arriva sino al confine con Pozzuolo Martesana, sotto il sovrappasso della TEEM. 

Gino Bartali, ciclista su strada e dirigente sportivo italiano, fu grande avversario di Fausto Coppi. Il percorso è lungo 600 metri e interamente urbano. 

Marco Pantani, ciclista su strada, con caratteristiche da scalatore puro. Soprannominato il Pirata è considerato uno dei più forti ciclisti in montagna di tutti i tempi. Vinse la medaglia di bronzo ai Mondiali in linea nel 1995.  Il percorso che porterà il suo nome, lungo 760 metri, parte da via Monte Sabotino, tocca viale Olanda e finisce sulla ciclabile per Pozzuolo a fianco della ex SP Cassanese.

Augusta Brambilla