Novità trasporti: dal 24 maggio la linea 927 estesa fino alla stazione metro di Vimodrone

Si tratta di un investimento su base annuale del Comune di 102.248 euro oltre Iva

A partire da lunedì 24 maggio la linea 927 di Atm verrà estesa per un periodo sperimentale di sei mesi tra Segrate Sant’Ambrogio e la stazione metropolitana M2 di Vimodrone, con 32 corse giornaliere (16 andata e ritorno), dalle 9.30 alle 17.

Un servizio utile da quando l’Asst e Ats hanno chiuso i poliambulatori di Vimodrone

L’estensione della linea 927, sollecitata dai cittadini vimodronesi, sarà utile per garantire l’accesso ai servizi sanitari. «Sono molto soddisfatto che l’Amministrazione che guido, dopo anni di attese e impegno, sia riuscita a raggiungere questo importante risultato per tutta la cittadinanza – ha dichiarato il Sindaco Dario VeneroniServizio reso ancor più necessario da quando Ats e Asst hanno chiuso i poliambulatori in città, obbligando i vimodronesi a spostarsi in via Amendola 3 a Segrate».

Il prezzo del biglietto è variabile

Sono due le tariffe in riferimento alla linea 927 e dipendono dalla percorso che si intende fare: per la tratta interna a Vimodrone e da/per Segrate la tariffa è di 1,60 euro; per proseguire verso Milano il biglietto invece costerà  2 euro.

Implementare i servizi di trasporto significa anche tutelare l’ambiente

L’obiettivo è quello di stimolare la cittadinanza a fare sempre più affidamento ad autobus e metropolitana. «Questo servizio – ha spiegato infatti l’assessore alla Mobilità Andrea Citteriosignifica da un lato garantire una mobilità più democratica e una connessione con i territori confinanti, dall’altro, soprattutto per quando sarà superata l’emergenza sanitaria, incentivare l’abbandono del trasporto privato, con le conseguenti ricadute positive anche per l’ambiente».