La Biblioteca Civica di Brugherio aggiorna la bibliografia degli InBook

Nuova presentazione e veste grafica per i libri illustrati

La Biblioteca Civica di Brugherio, che dal 2010 è il punto di riferimento della rete delle Biblioteche InBook, ha aggiornato la sua bibliografia, che è stata rinnovata nella presentazione e nella forma grafica. Nel tempo, dal 2012 e fino ad oggi, la collezione è andata via via aumentando sempre di più con la proposta di libri per tutte le età e che trattano differenti argomenti. 

No Banner to display

Simboli narranti 

Gli InBook sono libri illustrati con un testo integralmente scritto in simboli. Pensati inizialmente per bambini con bisogni cognitivi complessi, si sono dimostrati importanti e belli e sono diventati uno strumento per tutti. Grazie alla continua lettura con l’indicazione dei simboli il bambino, autonomamente, può acquisire la corrispondenza tra parola udita, simbolo e parola scritta.

Il progetto nasce da un’esperienza italiana di Comunicazione Aumentativa e Alternativa, con la collaborazione di genitori, insegnanti e operatori in una progettualità che è poi diventata condivisa fra persone, associazioni e servizi territoriali. 

Gli InBook hanno un format preciso che deve rispettare regole coerenti come la riquadratura delle icone o il rispetto fedele della narrazione del libro originale e hanno trovato il loro habitat naturale nelle Biblioteche Pubbliche.

La Biblioteca Civica di Brugherio ha un patrimonio di 250 InBook, sia creati direttamente dalla biblioteca, finanziati da progetti locali o regionali, che editi dalle case editrici o promossi da associazioni e progetti culturali.

«Abbiamo voluto far vedere come siamo cresciuti con il passare del tempo e come l’editoria ha investito e continui a investire in questo settore – ha dichiarato Silvia D’Ambrosio bibliotecaria, referente della sezione “Leggere diversamente” e membro del Comitato Esecutivo Regionale Associazione Italiana Biblioteca della Lombardia – fino ad arrivare alla proposta, nel 2021, di nuovi titoli che vanno ad integrare la vasta offerta per bambini, ragazzi e adulti».

Augusta Brambilla