I ragazzi della cooperativa Il Germoglio intervistano Danilo Radaelli in occasione del 25 aprile

Grazie all'incontro i ragazzi hanno potuto riflettere e dare un nuovo significato, più preciso e profondo, alla libertà e all'unione dei singoli, che supera ogni differenza

Alla Cooperativa Sociale Il Germoglio, in occasione della festa della Liberazione, il Servizio di Formazione alle Autonomie ha organizzato un incontro da remoto con Danilo Radaelli del direttivo di ANPI Cernusco. I ragazzi della cooperativa hanno potuto così dare un nuovo valore alla giornata, approfondendo temi come quello della libertà e della Resistenza.

No Banner to display

«La libertà è una lunghissima tavolata dove si mangia tutti insieme»

Liberazione e libertà sono due parole molto vicine. Così i ragazzi hanno chiesto a Radaelli come definisce entrambe. «La Liberazione– ha spiegato durante l’incontro Radaelli- è stata un evento che ci ha permesso di essere felici insieme ad altre persone che hanno le stesse condizioni per poter essere». «Libertà-ha poi detto su stimolo dei ragazzi- è come una lunghissima tavolata dove si mangia tutti insieme». Il 25 aprile si configura così come una giornata di «speranza, desiderio per un futuro che può sempre migliorare».

L’importanza della Resistenza sta nell’aver unito uomini e donne, scavalcando le differenze

Un altro termine importante legato alla giornata del 25 aprile è quello della Resistenza. Sempre sulla base delle domande rivolte a Radaelli, i ragazzi hanno compreso l’importanza della Resistenza, che supera il momento storico, perché ha riunito, grazie a un obiettivo comune, uomini e donne superando le differenze di genere. Riflettere sulla Resistenza è un modo per ricordare i personaggi della resistenza di Cassina, come Banfi.

L’ANPI di Cernusco ha invitato i ragazzi a partecipare agli eventi organizzati in giro la città

Danilo Radaelli ha poi parlato dell’ANPI: di come è entrato nell’Associazione, una passione sviluppata in famiglia, un gesto d’amore e riconoscenza verso le persone che hanno combattuto per la libertà. Radaelli ha anche raccontato ai ragazzi come l’Associazione si è organizzata per incontrarsi (da remoto) e condividere le proprie idee. I ragazzi della Cooperativa sono stati infine invitati a partecipare agli eventi della sezione di ANPI di Cernusco, come la mostra diffusa che ripercorre i momenti importanti della resistenza cernuschese. La Cooperativa riceverà da ANPI, sempre su richiesta dei ragazzi, la tessera di gruppo iscritto all’Associazione.