A Inzago il progetto “Scuole Plastic Free”

 Installati erogatori dell’acqua in tutte le Scuole dell’Istituto Comprensivo

L’Amministrazione Comunale di Inzago ha comunicato che in ogni plesso scolastico dell’Istituto Comprensivo di Inzago è partito il progetto “Scuole Plastic Free”. Sono stati installati gli erogatori dell’acqua “Water School” e una borraccia è stata regalata ad ogni studente. L’obiettivo è quello di ridurre il consumo di plastica e salvaguardare l’ambiente.

No Banner to display

Verso un futuro sostenibile

Ridurre gli sprechi e tutelare le risorse del pianeta sono tra i 17 obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, sottoscritto nel 2015 dai 193 paesi membri dell’ONU, Organizzazione delle Nazioni Unite. L’informazione, la formazione e la consapevolezza permettono di mettere in atto piccoli ma importanti gesti quotidiani da parte degli Enti e dei singoli cittadini.

«L’obiettivo dell’installazione di questi erogatori è quello di disincentivare l’utilizzo della plastica e preservare l’ambiente – ha dichiarato Sabrina Cagnardi, assessore ai Servizi alla persona, Attività Educative, Pari Opportunità e Politiche Giovanili – Gli erogatori sono stati installati in ogni plesso scolastico proprio per cercare di far capire a tutti gli alunni che l’utilizzo smodato della plastica non preserva l’ambiente. Ad ogni alunno verrà regalata, da parte dell’Amministrazione comunale, una borraccia che potranno utilizzare durante le ore di lezione e durante il tempo libero».

Il sistema Water School è stato installato dalla GM Depuratori e ha il compito di fare da colonnina dell’acqua per tutti gli alunni dell’Istituto Comprensivo. 

«L’acqua di rete, che arriva già potabile all’interno di questa macchina, la quale ha al suo interno un filtro a microfiltrazione, che viene utilizzato anche nella ristorazione, – ha dichiarato Daniel Meneghin di MG Depuratori – ha il compito di eliminare le particelle sospese, tracce di cloro e sostanze indesiderate e di affinare l’acqua. Poi entra in un sistema debatterizzatore che elimina drasticamente batteri e virus rendendola più sicura».

La soddisfazione della progettualità è espressa dalla Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo Patrizia Perego. «A nome di tutta l’istituzione scolastica per me è un grande piacere ringraziare tutta l’Amministrazione comunale per avere installato questi erogatori che sono un segno di attenzione per tutta la comunità inzaghese e per il rispetto dell’ambiente ma soprattutto è un segno di grande attenzione ai più piccoli agli alunni che impareranno a vivere la consapevolezza del rispetto per l’ambiente e dell’attenzione che si deve sempre prestare  per il prossimo».

Augusta Brambilla