Da logistica a residenziale: colpo di scena per l’area ex Nokia di Cassina

La proprietà ha chiesto di cambiare la destinazione d'uso per il lotto rimasto libero. Con gli oneri di urbanizzazione sarà finanziata la tenenza della Guardia di Finanza a Sant'Agata e realizzato il "Polo civico"

Da logistica a residenziale. La proposta di cambiare la destinazione d’uso dell’ultimo lotto rimasto libero nell’area ex Nokia di Cassina de’ Pecchi è stata presentata dalla proprietà. In caso di approvazione, le palazzine sorgeranno proprio accanto all’area dove è in fase di realizzazione la sede di Fertilia.

No Banner to display

Con gli oneri la realizzazione della tenenza e il nuovo Municipio

Se si dovesse arrivare al cambio di destinazione d’uso dell’aria aumenteranno di conseguenza anche gli oneri di urbanizzazione – soldi versati all’Amministrazione da chi realizza l’opera – che passerebbero da circa 4 milioni di euro a oltre 6, più ulteriori 300.000 mila euro che saranno stanziati nell’arco di 3 anni.

E anche sulla loro destinazione è prevista una piccola rivoluzione, illustrata dal sindaco Elisa Balconi durante la commissione Urbanistica di lunedì 22 marzo. Nella vecchia scuola di via XXV aprile di Sant’Agata si insedierà la tenenza della Guardia di Finanza (con 68 militari in organico) e sarà realizzato un nuovo Municipio nell’aria accanto a dove sorge l’attuale, che sarà ristrutturato e ospiterà gli uffici della Polizia Locale e la sala consiliare. Sarà invece abbattuta l’attuale caserma della Polizia Locale, così come la scuola di via Roma.

«La visione di questa amministrazione è quella di unire il paese con l’obiettivo di creare tre poli distinti – ha detto il sindaco –  Un polo veramente civico nella piazza De Gasperi, un polo della sicurezza a Sant’Agata con l’arrivo della caserma della guardia di finanza e un polo culturale a Cascina Casale».