Comuni in arancione scuro, ma non vengono avvisati i sindaci: «Uno sgarbo istituzionale»

diversi sindaci della Città Metropolitana di Milano hanno scritto una lettera indirizzata al Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana

Fonte: Il Giorno

È stata redatta una lettera firmata da diversi sindaci della Città Metropolitana di Milano indirizzata al Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana al quale si rimprovera di non aver avvisato i sindaci dei comuni destinati ad entrare in ‘zona arancione scuro/rafforzato’, né le Autorità Locali di Salute Pubblica, bensì alcuni capigruppo regionali. L’azione del Presidente della Regione è stata definita nella lettera uno «sgarbo istituzionale».

No Banner to display

Tra i comuni ad entrare nella fascia arancione rafforzata, 6 sono della Martesana: Liscate, Vignate, Rodano, Trucazzano; Pozzuolo Martesana e Melzo. E proprio i primi cittadini di questi centri, insieme ai colleghi degli altri paesi della Città metropolitana cui spetta la stessa sorte, sono tra i primi firmatari della lettera

I sindaci chiedono «rispetto per i cittadini e questi territori»

«Riconoscere il ruolo dei Sindaci e dei comuni significa confrontarsi preventivamente e prendere decisioni condivise al fine di spiegare al meglio il senso delle misure adottate– viene lamentato nella lettera-, dare forza ai provvedimenti, stemperare la tensione sociale alzando il livello della collaborazione istituzionale per perseguire il bene della comunità, a maggior ragione dopo un anno di fatiche e dolori». La lettera ha una conclusione chiara: «Chiediamo rispetto Presidente Fontana! Rispetto, per i nostri cittadini e questi territori».

I firmatari della Martesana

Tra i firmatari la maggior parte dei sindaci della Martesana: Roberto Botter, sindaco di Pozzo d’Adda; Fabio Bottero, sindaco di Trezzano sul Naviglio; Ivonne Cosciotti, sindaca di Pioltello; Lorenzo Fucci, sindaco di Liscate; Antonio Fusé, sindaco di Melzo; Paolo Gobbi , sindaco di Vignate; Silvio Lusetti, sindaco di Pozzuolo Martesana; Luca Maggioni, sindaco di Carugate; Lucia Mantegazza, sindaca di Gessate; Roberto Maviglia, sindaco di Cassano d’Adda; Paolo Micheli, sindaco di Segrate; Angelo Stucchi, sindaco di Gorgonzola; Dario Veneroni, sindaco di Vimodrone; Ermanno Zacchetti, sindaco di Cernusco sul Naviglio.

Giada Felline