Cassina, un incontro online per parlare di cambiamenti climatici

Interverranno i fisici Federico Grazzini e Sergio Rossi, autori del saggio "Fa un po' caldo". L’evento sarà trasmesso in streaming sulla pagina Facebook del Comune

Un appuntamento sugli sprechi quello organizzato dall’assessorato dell’Ambiente del Comune di Cassina de’ Pecchi, in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua (22 marzo) e dell’Ora della Terra (27 marzo). “Non facciamo un buco nell’ACQUA: amiamo la nostra TERRA” sarà il primo di una serie di incontri che saranno proposti alla cittadinanza. L’evento si svolgerà venerdì 26 marzo, alle 18.15, in diretta sulla pagina Facebook del Comune.

L’informazione, arma contro gli sprechi d’acqua

Quello del 26 marzo sarà un dialogo sui cambiamenti climatici con i fisici Federico Grazzini e Sergio Rossi (autori del saggio “Fa un po’ caldo”), insieme agli assessori Varisco, Marino e De Sanctis e alla cittadinanza. L’evento si terrà alle 18,15 sulla pagina ufficiale del Comune, ma si potrà recuperare anche sul sito internet di Cassina e sul canale YouTube. «Con questo appuntamento anticipiamo una rassegna legata alla presentazione di libri e saggi che proporremo molto presto ai cassinesi » ha spiegato l’assessore alla Cultura e alla Valorizzazione del Territorio Lucia Marino.

«Ritengo indispensabile che si parli di queste tematiche – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Fabio VariscoSu molte questioni, le informazioni che ci vengono date sono tante, spesso contraddittorie e confuse. Sono contento di avere la possibilità di parlarne  con due professionisti del calibro di Sergio Rossi e Federico Grazzini. Spero che la cittadinanza partecipi numerosa: lo spreco, di acqua e in generale di risorse, è una piaga che dobbiamo combattere tutti insieme».

Perché si possa consolidare un’educazione ambientale negli adulti del futuro, l’assessore alla Pubblica Istruzione Gianluigi De Sanctis ha dichiarato di stare organizzando degli incontri dedicati agli studenti «L’Ambiente, il paesaggio e la cultura rappresentano i tratti distintivi di una comunità, lo specchio di un territorioÈ indispensabile che questi temi entrino a far parte del bagaglio culturale dei nostri ragazzi. Per far ciò è basilare che queste tematiche siano proposte da un punto di vista scientifico assolutamente slegato da altre dinamiche. Per questo motivo stiamo valutando con la Dirigente Scolastica, Dottoressa Lara Santangelo, di calendarizzare un secondo incontro realizzato appositamente per i nostri studenti».