Vimodrone, casi Covid in aumento: il sindaco chiede «massima attenzione»

Incremento dei casi, c'è bisogno di prestare più attenzione. Escluso, per il momento, un lockdown localizzato

I dati esposti il 22 febbraio dal sindaco di Vimodrone, Dario Veneroni, segnalano un incremento dei casi Covid in città: sono 108 i cittadini attualmente positivi al coronavirus, 235 casi clinici e 95 contatti stretti. La Direzione dell’ATS di Milano, che è stata subito avvisata dell’aumento, sembra escludere, per il momento, un lockdown localizzato.

«Massima attenzione e senso di responsabilità per raggiungere l’obiettivo comune»: l’appello del Sindaco

Il Sindaco ha ricordato l’introduzione di tamponi rapidi gratuiti presso le scuole, spiegando come questa manovra preventiva di individuazione dei casi, ne faccia inevitabilmente aumentare il numero. «La misura voluta da questa amministrazione – ha specificato – ha l’obiettivo di proteggere gli studenti, ma soprattutto le famiglie, dove sappiamo che il virus si diffonde maggiormente e più rapidamente. Proprio alle famiglie vimodronesi vorrei rivolgere il mio accorato appello a non abbassare la guardia in questo momento. La battaglia contro il virus non è ancora finita e possiamo vincerla solo con i nostri comportamenti e con l’arrivo ormai prossimo del vaccino».

Ulteriori misure per i controlli e la necessità di un forte «senso di responsabilità»

«In caso di mancato rispetto delle disposizioni la polizia locale e, in generale, le
forze dell’ordine, non esiteranno ad intervenire, anche se siamo consapevoli – ha sottolineato il Sindaco – che è impensabile presidiare ogni angolo della città in ogni momento. Proprio per questo – ha concluso – è necessario che ognuno faccia la sua parte con grande senso di responsabilità e senza perdere di vista l’obiettivo comune».

Giada Felline