Polizia Locale Centro Martesana: il resoconto del 2020

Per le Amministrazioni di Cassina, Bussero e Pessano una struttura da preservare nell'interesse dei cittadini

Da sinistra: il sindaco di Bussero Curzio Rusnati; il comandante della Polizia Locale Centro Martesana Alessio Bosco; il sindaco di Cassina De' Pecchi Elisa Balconi; il vicesindaco e assessore alla Sicurezza di Pessano Con Bornago Giuliana Di Rito

«L’unione fa la forza». Così che ha aperto la presentazione dei dati il sindaco di Cassina de’ Pecchi Elisa Balconi, che prima di lasciare la parola al comandante della Polizia Locale Centro Martesana ha annunciato la partecipazione della Polizia Locale a un bando per l’ottenimento di nuove attrezzature, utili a rinforzare la presenza e l’efficienza delle forze dell’ordine sul territorio. Il Comandante Alessio Bosco, nel presentare le prestazioni ordinarie dell’anno 2020, ha dichiarato che l’emergenza sanitaria è stata una «valanga che ha travolto tutto, anche il comando, che ha comunque avuto un forte sostegno da parte dell’amministrazione e della Protezione Civile». 

I numeri

Sono state effettuate 4217 sanzioni, di cui 2884 a Cassina, 1081 a Bussero, 82 a Pessano con Bornago; 22 le contestazioni, a «indicare – così ha dichiarato il Comandante Bosco – la corretta comunicazione dei nostri agenti al momento della sanzione». 3950 controlli sul territorio, a seguito di chiamate dei cittadini; 27 mila controlli di veicoli, di cui 196 veicoli intestati a un unico soggetto (sanzionato, che in quanto prestanome permetteva attività illegali). La Polizia amministrativa ha redatto 122 verbali, di cui 97 a Cassina, 19 a Bussero e 6 a Pessano con Bornago. Sono stati colti in fragrante due scaricamenti abusivi di rifiuti. Importante anche il lavoro per la Polizia veterinaria con 15 interventi per il recupero di animali. Attiva anche la lotta allo spaccio e all’uso di sostanze stupefacenti: 58 controlli e  5 sequestri. 335 le attività di delegazione della Proccura, tra perquisizioni, interrogatori e notifiche.

La convenzione e l’intervento delle amministrazioni che vi hanno aderito

Nel giugno del 2020 è stata rinnovata la convenzione tra i comuni di Bussero, Cassina (Comune capofila) e Pessano, che ha una durata decennale e che prevede una collaborazione degli Enti dei tre Comuni per le attività di gestione, organizzazione e rendicontazione delle attività e dei controlli sul territorio. 

«Crediamo nella collaborazione fra i territori, aldilà del colore politico – ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla Sicurezza di Pessano Giuliana di RitoNella figura del Comandante abbiamo trovato comprensione. È stato quindi naturale chiedere di poter partecipare (alla convenzione, ndr). I dati dimostrano l’impegno del Comandante e degli agenti che non si sono mai tirati indietro, prendendosi sempre le proprie responsabilità». 

«Questo percorso è importante e deve sopravvivere e nel tempo sono emerse novità nei compiti – ha sottolineato il sindaco di Bussero Curzio Rusnati – Penso si debba puntare su due punti: il primo riguarda l’attenzione verso gli animali, il secondo verso gli anziani, sottoposti ad attacchi ripetuti. È importante che non siano soli». 

L’incontro si è concluso a porte chiuse con un encomio speciale per alcuni agenti.

Giada Felline