Gessate, iniziati i lavori allo Stalun

L’edificio comunale verrà ristrutturato e avrà destinazione pubblica

L’Amministrazione comunale di Gessate ha dato avvio alle opere per la deumidificazione e il risanamento dei muri perimetrali dell’edificio “Stalun”, di proprietà comunale. L’obiettivo è quello di attuare un intervento di recupero e ristrutturazione per un pubblico utilizzo.

Intervento in due fasi 

L’edificio “Stalun” che si trova in via Cittadella deve il nome al fatto che, in origine, era destinato a stalle all’interno di un cortile.  I cortili in Lombardia erano costituiti da abitazioni, stalle, rustici e portici che delimitavano uno spazio vuoto. La corte, appunto, che era in terra battura o pavimentata con sassi rotondi. 

Il Comune lo ha acquistato nel 1989 ed è diventato oggetto di recupero e ristrutturazione nel 2000. Attualmente ospita due stanze polifunzionali e un blocco di servizi igienici. 

I lavori di riqualificazione riguarderanno la manutenzione delle facciate esterne e delle facciate interne delle murature perimetrali, con la rimozione dell’intonaco interno e della zoccolatura esterna e il rifacimento dell’intonaco esterno e la successiva tinteggiatura dell’edificio.  Inoltre, sono previsti gli interventi di rifacimento del rivestimento in ceramica del blocco servizi e la verniciatura delle inferriate esterne.

L’intervento verrà realizzato in due distinti lotti. Prima verranno eseguiti i lavori interni e successivamente, quando le condizioni meteorologiche lo permetteranno, verrà sistemata la facciata esterna. L’importo complessivo delle opere è stato quantificato in 35mila euro.

Augusta Brambilla