Enjoy Sport si prepara al futuro: incontri e conferenze per essere pronti a ripartire

Webinar e videoconferenze hanno lasciato il posto a un primo incontro in presenza per parlare di Empowerment: ecco come lo staff di Enjoy si sta preparando a riaprire le porte - si spera il più presto possibile

Non è un momento facile per chi opera nel settore dello sport, e lo sanno bene in Enjoy – il centro sportivo di via Buonarroti 44 a Cernusco – dove, dopo il lockdown della scorsa primavera, fra aperture a singhiozzi e la chiusura che ormai si protrae da ottobre, la voglia di ripartire si fa sentire sempre più forte.

Nell’attesa di tornare operative, però, le persone di Enjoy non sono state con le mani in mano: la riapertura inizia a sembrare una possibilità concreta, e così si stanno preparando a riaccogliere vecchi e nuovi abbonati attraverso webinar, videoconferenze e incontri.

Riapertura Enjoy Sport: come ci si prepara?

Tantissimi gli argomenti “caldi” al momento: come riaprire le porte al pubblico, in che modo gestire le difficoltà finanziarie, valutare le statistiche e i trend del momento, imparare a gestire i toni emozionali – solo per citarne alcuni.

«Fare rete e costruire strategie per il futuro, per quanto possa apparire incerto, ora è l’unica soluzione per guidare il cambiamento senza subirlo – ha commentato Matteo Gerli, uno dei due soci alla guida di Enjoy -. Non bisogna fermarsi mai, ora specialmente, ma informarsi, formarsi e costruire network con altri impianti, collaboratori, utenti: “insieme” è la parola chiave.»

Empowerment: gli incontri per lo staff di Enjoy Academy

Proprio negli scorsi giorni, nel rispetto di tutte le indicazioni anti-contagio per garantire la sicurezza a tutti i partecipanti, si è svolto il primo di tre incontri sul tema dell’Empowerment. Dalla consapevolezza di sé nascono i desideri, si fanno progetti, si impara ad accogliere l’altro: questi i temi su cui si sono confrontate alcune persone dello staff Enjoy.

«È stata una bellissima esperienza: ciascuno si è messo in gioco portando il proprio contributo e si è lavorato assieme – ha spiegato Eleonora, responsabile Enjoy Academy -. In un momento come questo, abbiamo ritenuto prioritario proporre un incontro che mettesse al centro l’individuo, andando ad affrontare argomenti di crescita personale.»

Un’iniziativa che ha visto la partecipazione di un gran numero di operatori: un importante indicatore della voglia di ripartire che si respira nel settore.
«È stato difficile tenere il contatto con le persone in questi mesi, spesso senza avere risposte da dare: ci sono state incomprensioni, difficoltà e altre si presenteranno – ha raccontato Matteo -. Abbiamo scelto di organizzare questo incontro in prima istanza ai nostri collaboratori Fitness e Swim, che a causa delle tante incertezze del settore, probabilmente, hanno sofferto di più di questa situazione. Le tante adesioni sono state un grande segnale per Enjoy che ci aiuta a motivarci in questo momento così particolare: scegliere di tornare a incontrarsi è un segno importante per tutti e la risposta un’esigenza che si sta facendo sempre più urgente.»

Il web è stato di grande supporto in questi mesi, ma, come ci ha raccontato Eleonora, a volte è necessario incontrarsi di persona: «La scelta di effettuare questi incontri in presenza non è casuale, anzi, crediamo che per gli argomenti trattati, la modalità online non avrebbe avuto la stessa valenzaSiamo ottimisti e fiduciosi che esperienze come questa abbiano un grandissimo valore e possano aiutare nella ripartenza: un investimento per il futuro e un’occasione preziosa di arricchimento personale.»