Cologno Monzese, installate nuove telecamere

Continua l’opera di controllo del territorio e di contrasto alle discariche abusive

Il progetto dell’Amministrazione comunale di ampliamento della rete di videosorveglianza cittadina continua con l’installazione di nuove telecamere nel Parco di via Toti e in alcune zone degradate. L’obiettivo è quello di garantire maggiore sicurezza sul territorio comunale e, nello stesso tempo, controllare le discariche abusive e proteggere il nuovo “Polo della Sicurezza” e le aree adiacenti. 

Una città più sicura

L’Amministrazione comunale, in accordo con la Polizia Locale, ha messo in campo diverse progettualità quali, solo per citarne alcune, il posizionamento di due telecamere in diversi punti della città, la collocazione di tre telecamere nel parco di San Maurizio e la sostituzione di alcune delle cinquanta telecamere, che erano ammalorate, adibite alla lettura delle targhe automobilistiche in entrata e in uscita.

«Le opere previste nel 2020 stanno per essere ultimate – ha dichiarato Silvano Moioli, Comandante della Polizia Locale di Cologno Monzese – Sono state collocate proprio in questi giorni le nuove telecamere di video sorveglianza, attive H24 anche con la tenenza dei Carabinieri, ove si verificano di frequente abbandoni incontrollati di rifiuti per il contrasto al fenomeno delle discariche abusive».

Il Comune, nell’ambito del progetto “Scuole Sicure” promosso dalla Prefettura di Milano, che si prefigge di implementare le azioni per il contrasto dell’uso di sostanze stupefacenti nei pressi degli Istituti Scolastici di Secondo grado presenti sul territorio, ha messo in campo due linee di intervento. La prima riguarda l’impiego di personale in uniforme e in borghese per un’azione di contrasto allo spaccio e all’uso delle sostanze stupefacenti nei luoghi individuati come sensibili, la seconda si concentra sulla prevenzione, con una serie di appuntamenti di formazione e sensibilizzazione presso gli Istituti scolastici superiori del territorio. L’attività di prevenzione è completata dall’installazione di appositi impianti di videosorveglianza e dall’acquisto di strumenti per il drug test ed il drug checking. 

«Sono state installate tre telecamere presso l’Istituto Leonardo Da Vinci, in accordo con la Dirigenza scolastica – ha sottolineato Silvano Moioli – L’intento è quello di prevenire e reprimere l’uso delle sostanze stupefacenti».

Tutte le telecamere installate sul territorio comunale sono in fibra ottica per un totale di 12 chilometri, posizionati nei punti principali della città.

«Nel contratto firmato dall’Amministrazione comunale con A2A Calore e Servizi, il nuovo gestore del servizio di Teleriscaldamento ha previsto che vengano posizionate circa sei telecamere che vigileranno su due edifici scolastici cittadini- ha concluso Silvano Moioli – L’Istituto Comprensivo Manzoni e Istituto Comprensivo Statale ‘E. Montale’». 

Augusta Brambilla