Carugate: antifascismo sì, antitotalitarismo meglio

Il Pd chiede di aderire all'anagrafe antifascista. La maggioranza allarga lo sguardo

Ph: flickr

Il Consiglio comunale di Carugate ha espresso una condanna netta contro tutte le forme di totalitarismo. Nella seduta del 24 febbraio il Partito Democratico ha presentato una mozione per impegnare la Giunta ad aderire all’anagrafe antifascista promossa dal Comune di Stazzema, luogo dove si consumò il terribile eccidio da parte delle truppe naziste nel 1944.

La maggioranza ha proposto un emendamento per allargare il campo di condanna, che dal fascismo è arrivato a inglobare tutti i regimi totalitari.

La mozione

L’obiettivo della Carta di Stazzema è quello di ribadire i valori antifascisti su cui si basa la Costituzione italiana e l’iscrizione all’anagrafe antifascista vuole essere proprio l’adesione a tali principi. Adesione più che mai attuale per i democratici di Carugate che hanno ricordato come anche in Martesana sia «in corso da alcuni anni il tentativo di insediamento di forze politiche estremiste vicine a pericolose ideologie» e, hanno sottolineato, «che tale fenomeno sembra essere particolarmente presente nella vicina Cernusco sul Naviglio». 

Per questi motivi la mozione impegna il Consiglio a «riconoscersi nei valori della Carta di Stazzema»  e l’Amministrazione comunale ad «avviare celermente le pratiche per l’adesione del nostro Comune all’anagrafe nazionale antifascista», oltre che «predisporre all’ingresso del municipio, nei pressi dell’anagrafe, un’apposita cartellonistica che renda noti i principi della Carta di Stazzema». 

L’emendamento

Favorevole alla mozione ProCarugate, che ha però chiesto di integrarla, così da allargare lo sguardo e schierare l’assemblea contro qualsiasi forma di totalitarismo.

«Si impegna il Consiglio comunale – è il testo dell’emendamento – a riconoscersi completamente antitotalitarsta, condannando quindi ogni forma di totalitarismo e qualsiasi espressione e iniziativa che abbia lo scopo di controllare capillarmente la società in tutti gli aspetti di vita, imponendo l’assimilazione di un’ideologia e il mutamento radicale del modo di pensare e di vivere».

Unanimità

Modifica accolta dal PD,  da Roberta Ronchi (Insieme per Carugate), che ha sottolineato come sia «giusto condannare anche gli altri regimi» e dalla forza di sinistra Carugate in Movimento, con Paolo Molteni che ha però fatto notare che «l’unico totalitarismo vissuto in Italia è quello fascista».