A Gorgonzola è attiva l’iniziativa “L′altrofilato-Urban Knitting”

 Mosaico di vicinanza anche se distanti

Come riuscire a sentirci più vicini? Come rendersi disponibili per il prossimo? “L’altro filato- Urban Knitting” è  un progetto di comunità resiliente nato a Gorgonzola grazie alla collaborazione tra Francesca Gazzi, ideatrice, e il gruppo pArte in metro, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale e la collaborazione di Fieri della Fiera. L’obiettivo è quello di rinsaldare il legame di appartenenza a una comunità e unirsi in una rete solidale, lavorando a maglia o all’uncinetto insieme ma a distanza, per un progetto solidale.

Un intreccio di parole e mani

L’idea nasce dalla necessità e dalla possibilità di continuare a sentirsi parte di una comunità. Un intreccio di parole e mani, ciascuno nelle proprie case, che possa veicolare un messaggio di solidarietà e comunità.

«L’idea mi è venuta perché mi piace lavorare all’uncinetto, da mia nonna ho appreso questa “arte” che è anche quella del riuso e del riciclo. Insieme facevamo dei piccoli quadratini di lana e di cotone che poi diventano delle coperte da donare ai più bisognosi – ha esordito Francesca Gazzi grafica pubblicitaria e designer di moda -. Lo spirito che mi ha mosso è quello della solidarietà, della comunità e della resilienza. Un buon modo di restare uniti, nonostante le distanze».

La richiesta è di comporre dei quadrati di lana o di cotone della dimensione di cm 15×15 che, insieme, diventino un bellissimo albero di Natale.  Sarà un’installazione di Urban Knitting come simbolo di resilienza, di prendersi cura degli altri e anche della propria città.

«Prende vita così, in un momento in cui molti di noi sono “monadi” costretti a stare a casa – ha dichiarato il gruppo pArte in metro-. Creare delle mattonelle è ritrovarci uniti in un’opera collettiva che non è solo materiale ma anche pensieri e desideri. Ci sono anche punti di raccolta per la lana e il cotone, per chi non ne avesse, e questo ci induce a essere in linea con l’idea del riciclo e del riuso».

I punti di raccolta per le piastrelle sono stati istituiti presso la Biblioteca, dove è anche possibile donare dei gomitoli, il Centro Intergenerazionale e il Comune.

«Vorremmo utilizzare i quadrati a maglia per la riqualifica del nostro territorio – ha sottolineato il gruppo pArte in metro – con la promozione di educazione civica: i quadrati di lana messi insieme diventeranno un magnifico albero di Natale, simbolo di resilienza e di prendersi cura degli altri e della propria città».

Per avere maggiori informazioni è possibile scrivere una email a laltrofilato@gmail.com o consultare la pagina Facebook l’altrofilato.

Augusta Brambilla