A Gessate ripartono le opere pubbliche

Abbattimento delle barriere architettoniche e due nuovi semafori smart

L’Amministrazione comunale di Gessate ha ripreso le opere pubbliche per l’abbattimento delle barriere architettoniche e la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali cittadini. Il 22 Febbraio sono iniziati i lavori sul territorio comunale che termineranno presumibilmente nella tarda primavera.

Sicurezza e viabilità

Le opere riguardano l’abbattimento delle barriere architettoniche con la posa di scivoli e rialzamenti in prossimità di diversi incroci cittadini. Il primo attraversamento rialzato sarà realizzato in via Garibaldi, all’altezza della ciclabile sul torrente Trobbia, mentre nelle vie Milano e Montello verranno posizionati dei paletti di protezione dei percorsi pedonali a raso.

Due nuovi impianti semaforici verranno installati lungo viale De Gasperi, in prossimità della pista ciclabile sulla roggia Crosina e in corrispondenza della Scuola dell’Infanzia Stefano Lattuada.

«I due nuovi semafori che andremo a posizionare su Viale De Gasperi sono a tecnologia Smart come quelli già in uso – ha dichiarato Amos Valvassori, assessore al Bilancio – Queste opere vanno nella direzione dei cittadini e in un’ottica di sviluppo della mobilità ciclo-pedonale che il futuro ci chiede per un paese a misura d’uomo».

L’Amministrazione comunale ha previsto e stanziato un impegno di spesa complessivo di 150 mila euro di cui 90 mila euro derivanti dai contributi statali e 60 mila euro dall’avanzo di Bilancio 2020.

Augusta Brambilla