Nuovo decreto: zona arancione nel weekend e stop agli spostamenti fuori regione

Slitta la data di riapertura delle scuole superiori: didattica in presenza solo a partire dall'11 gennaio

Nella notte, il Governo ha approvato il cosiddetto “decreto ponte”, che introduce nuove restrizioni su tutto il territorio nazionale e che durerà fino al 15 gennaio, data in cui dovrebbe entrare in vigore un nuovo Dpcm. Dopo il Consiglio dei Ministri di ieri – lunedì 4 gennaio – l’esecutivo ha stabilito le regole da seguire nelle prossime settimane.

Zona arancione nel weekend

Il 5 e 6 gennaio saranno in vigore in tutta Italia le regole della zona rossa. Giovedì e venerdì – 7 e 8 gennaio – saranno gialli, quindi bar e ristoranti potranno tornare a servire al tavolo e ci si potrà muovere liberamente all’interno della propria regione.

Nel weekend, invece, arriva la prima stretta. Sabato 9 e domenica 10 gennaio tutta Italia sarà in zona arancione. Bar e ristoranti potranno rimanere aperti solo per l’asporto e la consegna a domicilio e sarà vietato uscire dal proprio Comune.

A partire dall’11 gennaio scatta la divisione in fasce, sulla base dei dati epidemiologici di ciascuna regione. Il decreto di questa notte, tuttavia, ha aggiornato i criteri di riferimento, abbassando la soglia di Rt – l’indice di trasmissibilità – necessario per entrare nelle fasce arancione e rossa.

Per tutta prossima settimana, inoltre, saranno vietati gli spostamenti fuori dalla propria regione.

Slitta la riapertura delle scuole

Dopo le forti pressioni dei governatori, inoltre, slitta la data di riapertura delle scuole superiori, inizialmente prevista per giovedì 7 gennaio. Il consiglio dei ministri della scorsa notte ha deciso di rinviare il rientro in classe di oltre due milioni di studenti a lunedì 11 gennaio. Alcune regioni, però, hanno già escluso anche quella data, posticipando la riapertura degli istituti a fine mese o addirittura a febbraio.

Al momento, in Lombardia non è stata firmata nessuna ordinanza in tal senso. Perciò, a meno di cambiamenti nei prossimi giorni, gli studenti delle scuole superiori della Martesana potranno tornare in classe – al 50% – a partire da lunedì 11.