Cernusco, ridistribuite alcune deleghe: Acampora alle Politiche Giovanili

Deleghe assegnate ex novo e altre confermate, anche per quattro consiglieri di maggioranza

acampora zacchetti cernusco
Foto di repertorio: l'Assessore Nico Acampora e il Sindaco Ermanno Zacchetti di Cernusco sul Naviglio

L’Amministrazione di Cernusco sul Naviglio si prepara ai 18 mesi conclusivi del primo mandato: in quest’ottica, Giovedì 14 gennaio, la delega alle Politiche Giovanili, precedentemente affidata al Sindaco Ermanno Zacchetti, è passata all’Assessore Nico Acampora.

«In questo tempo di emergenza, non stiamo lavorando solo sulla gestione delle conseguenze della pandemia ma anche sulle cose concrete e di tutti i giorni – ha detto il Sindaco Zacchetti, spiegando le ragioni della sua scelta – ho ritenuto importante ridisegnare alcune deleghe e assegnarne di nuove per meglio organizzare e programmare il lavoro dei prossimi 18 mesi, conclusivi di questo primo mandato. La scelta di aggiungere oltre alle deleghe già detenute dall’assessore Nico Acampora, anche quella alle Politiche Giovanili – che fino ad ora ho seguito direttamente –  ha l’obiettivo di rendere ancor di più unitaria e concreta l’attenzione per le nostre ragazze e i nostri ragazzi in questo periodo per loro di grandi limitazioni».

Le deleghe ai consiglieri

Assegnazione di nuove deleghe anche a 2 consigliere di maggioranza: a Elena De Riva (Pd) e Debora Comito (Vivere Cernusco), è stato affidato il compito di occuparsi della riprogettazione dello spazio de La Filanda. Sono invece delle riconferme le deleghe di Giorgia Carenzi (Pd), al Piano per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche (Peba), e quella di Chiara Beniamino (Vivere Cernusco) alla Promozione della legalità.

«Alle consigliere Elena De Riva e Debora Comito ho consegnato la delega per lo studio della nuova gestione e destinazione della Filanda – ha continuato il Sindaco –  in vista della conclusione dell’attuale affidamento, previsto per il febbraio 2022, è necessario un lavoro di analisi di questi primi 9 anni e di prospettiva che proiettino nel futuro l’importante funzione di socialità di questa struttura per la città. Infine, alla consigliera Giorgia Carenzi ho rinnovato la delega al Piano per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche (Peba), e alla consigliera Chiara Beniamino quella alla promozione della legalità: i mesi di distanziamenti a causa della pandemia hanno permesso loro di portare avanti solo parzialmente la propria attività e per questo ho ritenuto importante dare continuità alla scelta fatta già un anno fa. Nelle prossime settimane, parallelamente ai passaggi istituzionali legati al Documento di Programmazione 2021-23 e al Bilancio Previsionale dell’Ente – ha concluso –, verificherò la necessità o meno di ulteriori interventi che – in base agli obiettivi posti e al contesto che stiamo vivendo – possano supportare al meglio la nostra azione amministrativa».