Segrate, colto in flagrante mentre scarica materiale in strada

Il sindaco Paolo Micheli:«Zozzoni e amici degli zozzoni, fate girare la voce: Segrate ha avviato la battaglia contro gli scaricatori seriali di rifiuti»

La battaglia contro chi scarica materiale in strada dichiarata dal Comune di Segrate ha già colpito il primo zozzone. Grazie alle fototrappole, entrate da poco in funzione e installate con la collaborazione tra polizia locale, AMSA, ufficio ambiente e CED, è stata individuata una persona che stava scaricando materiale di vario tipo su una strada. Gli agenti, allertati in tempo reale dai sensori in grado di riconoscere i movimenti, sono intervenuti multando lo “scaricatore” e obbligando a ripulire.

Battaglia agli scaricatori di rifiuti, ma la repressione non basta

«Zozzoni e amici degli zozzoni, fate girare la voce: Segrate ha avviato la battaglia contro gli scaricatori seriali di rifiuti – ha scritto il sindaco Paolo Micheli – Troppi soldi dei cittadini finiscono ogni anno nella raccolta delle discariche abusive e nella riparazione di atti vandalici. Grazie alle nuove tecnologie che abbiamo fortemente voluto affiancare alla prontezza e professionalità dei nostri agenti – ha proseguito -, sono certo che riusciremo a vincere la nostra battaglia di civiltà. Non solo repressione, però, puntiamo anche e soprattutto su costanti iniziative indirizzate alle nuove generazioni di sensibilizzazione al bene comune e al rispetto dell’ambiente».