La proposta di Vivere Cernusco: «Intitoliamo una via a Giulio Regeni»

La mozione verrà discussa al prossimo consiglio comunale. Restelli: «La sua storia merita di non essere dimenticata»

Foto di Amnesty International

Un’iniziativa simbolica, un segno di solidarietà, ma anche uno strumento per chiedere giustizia. Proprio nei giorni in cui la vicenda del caso Regeni raggiunge una nuova svolta, la lista civica Vivere Cernusco ha proposto di dedicare una via o uno spazio pubblico della città al giovane ricercatore italiano, torturato e ucciso nel 2016 in Egitto.

«Dopo anni e anni di richieste andate a vuoto le speranze della magistratura italiana di avere dall’Egitto le indicazioni necessarie per incriminare gli assassini di Giulio Regeni sono ridotte praticamente a nulla», ha scritto Vivere Cernusco. «E allora è giunto il momento di prendere atto che verso Paola e Claudio Regeni, i genitori di Giulio, l’Italia ha un debito enorme: perché a un certo punto l’Italia ha sacrificato la causa della giustizia e della verità all’interesse nazionale».

Le indagini dei pm di Roma

La scorsa settimana, la procura di Roma ha chiuso l’inchiesta sull’uccisione del ricercatore friulano, catturato e torturato a morte in Egitto nel 2016. I Pm hanno emesso quattro avvisi di chiusura delle indagini per altrettanti agenti della sicurezza egiziana, che, secondo l’accusa, si sarebbero resi responsabili di torture e sevizie, che hanno portato alla morte del ricercatore italiano. A rendere travagliato il percorso delle indagini ha contribuito l’atteggiamento di ostruzionismo e di depistaggio delle autorità egiziane, che non si sono dimostrate disposte a collaborare con la giustizia italiana.

«La vicenda di Regeni merita di non essere dimenticata»

«Per ricordare Giulio Regeni, come solidarietà alla sua famiglia e come strumento per chiedere verità sulla sua morte, chiediamo di dedicare una via o uno spazio pubblico di Cernusco al giovane ricercatore italiano». Questa la proposta lanciata dalla lista civica Vivere Cernusco, che verrà discussa durante la prossima seduta del consiglio comunale, fissata per lunedì 21 dicembre.

«La vicenda di Giulio Regeni, il dolore della sua famiglia, non solo meriterebbero più attenzione da parte del nostro Governo, ma meritano di non essere dimenticati», ha aggiunto il Vice Sindaco Daniele Restelli (Vivere Cernusco). «Per questo riteniamo importante che in molte città le amministrazioni avviino le pratiche per l’intitolazione di uno spazio pubblico a Giulio Regeni».