Cologno, Piano di Diritto allo Studio: nuovi servizi per l’inclusione

Previsti anche 1,9 milioni per la manutenzione delle scuole

A Cologno, nuovi servizi scolastici affiancheranno e implementeranno quelli già esistenti. Nel nuovo Piano di Diritto allo Studio 2020/2021, approvato il 2 dicembre, particolare risalto è stato dato all’inclusione scolastica dei bambini con disabilità e al sostegno delle famiglie. Con lo stesso documento sono state inoltre predisposte le misure d’intervento per la riqualificazione delle strutture scolastiche cittadine, con un investimento complessivo da 1,9 milioni di euro.

Oggi, l’annuncio dell’approvazione del documento da parte dell’Assessore all’Educazione Dania Perego «Investire sui ragazzi e ragazze di oggi significa porre le basi per gli uomini e donne di domani. Sulle basi di questo principio la Giunta comunale ha approvato gli interventi per l’attuazione del Diritto allo Studio per l’anno Scolastico 2020/2021 a conferma, nonostante il difficile periodo che tutti stiamo vivendo, che il futuro delle nuove generazioni per noi era e rimane basilare».

Nuovi servizi e proposte educative

Alle 40 borse di studio da 200 euro del Comune e al servizio di consulenza psicologica riservato a studenti, docenti e genitori, si aggiungono nuovi servizi che guardano all’inclusione scolastica: laboratori pensati per chi soffre dei disturbi dell’apprendimento (DSA), gruppi di supporto per i genitori dei minori disabili e uno sportello pedagogico di consulenza e orientamento rivolto a genitori e insegnanti. «Ultimo, ma non certo per importanza, – ha aggiunto l’Assessore Perego – la Web Radio che sarà attivata nelle 4 scuole secondarie di Cologno Monzese, gestita dai ragazzi delle scuole e fungerà come luogo per agevolare inclusione e creare consapevolezza dei ragazzi».

L’offerta educativa colognese si amplia con le tante proposte formative per gli studenti, come quelle completamente gratuite contenute nel pacchetto “Crescendo in Comune” o i progetti Come pietre nell’acqua, a contrasto della povertà educativa giovanile e Crescere ad arte nella legalità, rivolto alle secondarie, con un’arteterapeuta specializzata in arteterapia clinica in affiancamento ad un detenuto. A ogni Istituto comprensivo andrà inoltre un contributo di 6.000 euro a sostegno della programmazione didattica.

Interventi da 1,9 milioni di euro

È questa la cifra prevista per la manutenzione straordinaria sugli edifici scolastici, che prenderà il via nel 2021 e per cui l’assessore Dania Perego ha espresso l’estrema necessità «Sappiamo molto bene che la sicurezza dei plessi scolastici è fondamentale e siamo consapevoli che il lavoro da fare è ancora molto ma mi sento di poter assicurare a tutti che ci daremo da fare per il bene della nostra città». Le opere previste riguardano diversi edifici scolastici, dalle scuole dell’infanzia agli impianti sportivi e prevedono sia la manutenzione ordinaria che quella straordinaria, come l’acquisizione dei Certificati di prevenzione incendio, adeguamento sismico e l’efficientamento energetico.