Cologno, consegnate le borse di studio in presenza: dura Loredana Verzino

Premiati 40 studenti che hanno concluso le medie lo scorso giugno. I Lions staccano un assegno da 1500 euro

Premiare il merito e incentivare a proseguire la propria formazione. A Cologno Monzese sabato 14 dicembre sono state consegnate 40 borse di studio di un valore di 200 € ad altrettanti studenti meritevoli che lo scorso giugno hanno terminato le medie.

«Con una cerimonia rispettosa delle normative anti-covid 19 – ha scritto il sindaco Angelo Rocchi -, senza pubblico e divisi in gruppi, anche quest’anno non abbiamo voluto rinunciare a consegnare di persona le borse di studio».

«Una piccola cerimonia svolta a porte chiuse alla sola presenza di Giunta e presidente del Consiglio comunale – ha scritto l’assessore all’Istruzione Dania Perego – per dare un riconoscimento istituzionale, nonostante il momento difficile come la pandemia in corso, a questi ragazzi che sono un orgoglio colognese».

Immediatamente dopo la consegna delle borse, sempre per premiare il merito, Lions Club ha consegnato un assegno da 1500 euro, in memoria del socio Nazario Monte, ad Alessio, un giovane studente universitario con alle spalle una brillante carriera scolastica all’Istituto Da Vinci.

Loredana Verzino:«Despoti e arroganti»

La cerimonia non è passata inosservata neanche a Loredana Verzino che ha sottolineato quella che ritiene una contraddizione tra lo svolgimento dei Consigli comunali online e delle cerimonie in presenza.

«La cerimonia delle borse di studio in presenza, mentre i Consigli comunali continuate a farli fare a distanza, con tutti i problemi di ricezione – ha scritto – Non siete credibili, siete solo despoti e arroganti».