Agorà, quando una gelateria può diventare davvero speciale

Dolci, biscotti, praline, semifreddi e un gelato davvero molto particolare. Per dieci giorni la caffetteria donerà il 50% delle vendite del gelato al volontari del VOS ONLUS di Gorgonzola, impegnati nel primo soccorso.

E’ aperta da poco più di tre anni ma è già diventata un punto di riferimento per tutti i golosi della martesana. Stiamo parlando di “Agorà Cafè”, quella che per molti può sembrare una semplice caffetteria di paese, ma dove in realtà, varcando l’ingresso principale in Via Provinciale 63 a Pessano con Bornago, ci si troverà immediatamente immersi in un mare di dolcezza.

Semifreddi, biscotti, praline e… gelato anche in inverno!

Se avete sempre pensato che il gelato si consuma solo in estate, dovrete presto ricredervi. Certo i consumi non sono da mettere a paragone tra dicembre e giugno, ma dalla caffetteria Agorà sono pronti a scommettere sul loro prodotto di punta, e smontare questa falsa credenza. Il gelato è proprio il classico dolce per tutte le stagioni come confermano anche gli ordini per la consegna a domicilio che non mancano nemmeno nei mesi invernali. Artigianale, come tutti i prodotti che vengono proposti da Agorà: dai biscotti, alle praline, proposte in confezioni personalizzate e brandizzate, anche se a prendersi sempre di più il meritato spazio sulle tavole dei cittadini della martesana, sono i semifreddi: gustosissime e variegate torte gelato, realizzate anche in monoporzioni per soddisfare le esigenze di tutti.

Un gelato più buono, umano, e solidale

L’iniziativa sosterrà i volontari opere socio sanitari di Gorgonzola impegnati nel primo soccorso

E’ un dolcissimo pensiero, al gusto di umanità e solidarietà, quello che arriva da Agorà, che in un momento di estrema difficoltà per il commercio locale, ha trovato anche il modo di pensare a chi sta peggio con una magnifica iniziativa. Da lunedì 7 dicembre a giovedì 17 dicembre chi acquisterà un gelato, cono coppetta o vaschetta, contribuirà concretamente a sostenere il gruppo VOS di Gorgonzola -Volontari Opere Socio Sanitarie- (scopri qui chi sono e cosa fanno). Lo staff di Agorà riconoscerà infatti il 50% delle vendite del gelato direttamente all’associazione che dal 1973 è al servizio della cittadinanza per il primo soccorso, e mai come questo momento il loro lavoro è fondamentale ed importante per tutti. «Un’azione concreta in favore del territorio -ha detto la titolare- che abbiamo sempre fatto, ma che che quest’anno ci sembrava doveroso rivolgere verso gli operatori impegnati in prima linea per l’emergenza sanitaria».

A Natale un dolce fuori dal comune: il tronchetto 

A Natale e durante tutte le feste la tradizione impone sulle tavole degli italiani pandoro e panettone, ma se siete alla ricerca di qualcosa di nuovo e originale da gustare insieme alla famiglia, può essere arrivato il momento di osare qualche cosa di più. Il tronchetto di Natale, un dolce a base di pan di spagna, ripieno di semifreddo e cioccolato e con una finitura che ricorda l’effetto e il colore del legno. Decorato sapientemente con un motivo natalizio inedito, diverso anno per anno. Una vera e propria prelibatezza a detta di chi lo ha provato.

Il tronchetto di Agorà

 Coccole, gentilezza e cura dei particolari

Un luogo come questo non può non essere all’insegna delle coccole e della tenerezza. Trovare un momento di relax tutto per sé nel mezzo o alla fine di giornata di lavoro, dove rifarsi il palato, non ha prezzo. Praline, tartufi, meringhe, biscotti, monoporzioni semifreddo, torte semifreddo, biscotti, e naturalmente un ottimo gelato artigianale, ce n’è davvero per tutti gusti. Tutto quello che occorre per mettere in sesto il nostro animo, senza tuttavia rinunciare a un buon caffè o una gustosissima cioccolata rigorosamente preparata al momento, perché «l’attenzione al particolare, la cura alla preparazione -ci spiega Claudia, titolare di Agorà Cafè- è quanto di più prezioso abbiamo, senza tralasciare la relazione con il cliente, che per noi rappresenta la ragione del nostro mestiere. Da noi -continua Claudia-  i clienti si chiamano per nome, ci si ferma anche a scambiare due chiacchiere al tavolo – DPCM permettendo, sorride- e sempre si trova il tempo per un sorriso e una gentilezza».

Il primo lockdown di marzo e il delivery

Durante il primo lockdown, sono stati tra i primi ad aprire alla consegna a domicilio in zona, dal gelato alle colazioni. Un servizio particolarmente apprezzato che continua anche e che ha permesso all’attività di stare in piedi e rilanciarsi. «Non è stato facile, soprattutto per una attività aperta da poco -spiega Claudiama grazie alla forza della famiglia ci siamo reinventati velocemente con la consegna a domicilio. I social ci hanno sicuramente aiutato e grazie a qualche piccola strategia per far conoscere il nuovo servizio delivery abbiamo addirittura acquisito nuovi clienti dai paesi limitrofi». 

E anche per il secondo lockdown lo staff di Agora’, squadra affiatata composta anche da Fiore, Giulia e Romano, si è fatto trovare pronto.

Ordinare è semplicissimo, basta dare un’occhiata alla loro pagina ufficiale Facebook che potete vedere cliccando QUI e interloquire direttamente con un messaggio oppure via whatsapp al numero 342 6222530. Resta sempre la possibilità di recarsi presso il punto vendita in Via Provinciale 63, a Pessano con Bornago e lasciarsi consigliare dallo staff o farsi guidare dalla vista.

  • Agorà caffetteria gelateria