Segrate, una mozione per chiedere tamponi rapidi a prezzi calmierati

L'opposizione chiede che sia previsto anche il servizio Drive Through

Ph:intoscana.it

Tamponi rapidi con servizio di Drive through sul territorio di Segrate. I gruppi consiliari di minoranza hanno pronta una mozione da presentare durante il prossimo Consiglio comunale (lunedì 30 novembre) per chiedere all’Amministrazione l’attivazione del servizio. I consiglieri firmatari porteranno inoltre esempi di Comuni vicini, come Brugherio e Carugate, che danno già questa possibilità ai loro cittadini.

«È opportuno – si legge nella mozione – che il Comune di Segrate metta in atto tutte le misure possibili che possano contribuire ad offrire ai cittadini la possibilità di accedere ad una iniziativa di screening effettuata con tamponi rapidi, riferita all’emergenza sanitaria determinata dalla diffusione di SARS-CoV-2 anche sul territorio di Segrate, in collaborazione con i medici e i pediatri di base presenti sul territorio, con la protezione civile e con la Misericordia di Segrate che intendano aderire all’iniziativa».

Cosa viene chiesto

Nello specifico le opposizioni chiederanno al Consiglio comunale di impegnare la Giunta a prendere contatti con le realtà del territorio – come medici, pediatri, centri medici e Misericordia – che hanno la possibilità di effettuare tamponi rapidi e a coinvolgere la ASST Melegnano Martesana per erogare il servizio.

I Consiglieri inoltre vogliono che vengano individuati spazi idonei, come parcheggi, per effettuare tamponi rapidi anche in modalità Drive Through, ovvero direttamente dall’automobile, e che i segnatesi possano accedere al servizio a prezzi calmierati.

I consiglieri firmatari

La mozione è firmata dai consiglieri comunali della Lega (Marco Carandina; Roberto Viganò), di Fratelli d’Italia (Luca Sirtori; Nicola De Felice; Antonino La Malfa) e da Carmine Auricchio di Cambiamo!