Pioltello, quest’anno l’Orientaday si sposta online

L'evento si terrà sabato 28 novembre interamente sulla piattaforma Zoom

Sono lontani i tempi in cui gli istituti di Milano e provincia affollavano l’UCI Cinema di Pioltello per aiutare ragazzi e genitori nella scelta della scuola superiore. Quest’anno, in rispetto delle normative anti-Covid, l’Orientaday di Pioltello rinuncia all’evento fisico e si trasforma in una “vetrina virtuale”.

Dall’UCI Cinema a Zoom

L’Orientaday è ormai una tradizione consolidata in Martesana, che negli anni è riuscita a imporsi come punto di incontro ideale fra gli studenti giunti al termine delle scuole medie e le decine di istituti della provincia di Milano. Fino allo scorso anno, l’evento si era sempre svolto all’UCI Cinema di Pioltello, così da riuscire ad accogliere le centinaia di famiglie in cerca di una scuola superiore.

Quest’anno, l’Orientaday si sposta online e si articolerà attraverso un mix di contenuti in diretta streaming. L’appuntamento è per sabato 28 novembre alle ore 10.00 sulla piattaforma Zoom, dove a introdurre l’evento sarà la psicologa esperta di orientamento Dott.ssa Martina Perego, già protagonista delle scorse edizioni.

Contemporaneamente alla diretta streaming sarà attivo anche un “cartellone virtuale“, dove sarà possibile trovare informazioni sugli open day di tutti gli istituti che partecipano all’iniziativa.

Come partecipare

Per partecipare alla conferenza e ricevere il link di collegamento Zoom è sufficiente inviare una mail a edspioltello@gmail.com. In ogni caso, la conferenza sarà registrata e caricata sul canale YouTube di Pioltello, dove resterà a disposizione per tutti coloro che non sono riusciti a prendere parte all’evento.

«Il Covid non ci ha impedito di confermare, seppure in modalità a distanza, questa importante opportunità dedicata agli studenti e ai genitori», ha spiegato l’assessore all’istruzione Gabriella Baldaro. «L’orientamento scolastico, nella visione di questa Amministrazione comunale, è un percorso strutturato che parte dalla seconda media consentendo agli alunni e alle famiglie di fare scelte consapevoli e con tutte le informazioni necessarie. Per accompagnarli in questa importante decisione le scuole e il Comune mettono a disposizione test psico-attitudinali, incontri e colloqui gratuiti con gli esperti di orientamento e infine “OrientaDay”, il tradizionale appuntamento con le scuole superiori, sempre molto partecipato, che precede il consiglio orientativo finale da parte dei docenti».