#iorestoinsella, un video per raccontare l’utilizzo della bicicletta

Iniziativa del comitato Pedala Martesana. Previsto un premio per chi riceve più Like

Immagine di repertorio

Pedala Martesana, comitato composto da singoli e associazioni per promuovere la mobilità dolce, ha lanciato #Iorestoinsella, progetto di staffetta ciclistica per testimoniare la vicinanza dei comuni della Martesana e la loro unità anche di fronte alla recrudescenza del covid-19. «La bicicletta è il nostro simbolo di riscatto e di resistenza – hanno dichiarato i rappresentanti del comitato -, un mezzo di trasporto che permette il distanziamento, che ci tiene in salute e che fa bene anche all’ambiente».

Una nuova iniziativa del comitato, per sensibilizzare la mobilità dolce, che va ad aggiungersi a quelle promosse appena dopo la prima ondata di covid, quando da Pedala Martesana avevano iniziato ad immaginare un nuovo modo di muoversi.

#Iorestoinsella

Pedala Martesana ha rivolto a tutti l’invito a girare un video di massimo 15 secondi per raccontare l’utilizzo che si fa della bicicletta. Il filmato dovrà essere poi caricato sui social dal 22 al 29 novembre, utilizzando gli hashtag #iorestoinsella e #pedalamartesana.

Chi riceverà più like verrà premiato con una maglietta di Pedala Martesana. Tutti i video saranno in ogni casi raccolti e montati da Bikeforgood.it

La bici e il covid

Subito dopo la fine della prima fase emergenziale dovuta al coronavirus, Pedala Martesana aveva inviato una lettera a tutti i sindaci del territorio avanzando diverse proposte riguardo la promozione della mobilità dolce, considerata una valida alternativa per evitare l’incremento del traffico veicolare in seguito al contingentamento dei mezzi pubblici.

Uno tra i primi comuni a rispondere all’appello è stato Pioltello. Con un incontro online, infatti, l’assessore alla Mobilità Giuseppe Bottasini ha ascoltato le proposte di alcuni esponenti del comitato, illustrando anche le azioni per favorire la mobilità dolce in atto a Pioltello, prima tra tutte il collegamento ciclabile tra la Padana Superiore e il parco della Besozza.