Il Premio Rosa Camuna 2020 al colognese Massimo Scaccabarozzi

«Per la sua leadership lungimirante e la forte vocazione all’innovazione dimostrati nella guida di Farmindustria e di Janssen Italia»

Ph: corrierecomunicazioni

La Giunta Regionale lombarda ha assegnato il 25 Novembre il prestigioso riconoscimento Rosa Camuna 2020, giunto alla sua cinquantesima edizione, che riconosce pubblicamente coloro i quali hanno contribuito allo sviluppo economico, sociale, culturale e sportivo della Lombardia. Tra i premiati l’imprenditore Massimo Scaccabarozzi, classe 1960, colognese, laureato in Farmacia, presidente e amministratore delegato di Janssen Italia e presidente di Farmindustria. Frontman del gruppo musicale ‘JC Band’, rock band composta da dipendenti della Janssen Italia, che da dieci anni si esibisce in concerti di beneficenza

Sostegno a medici e cittadini

Il Premio Rosa Camuna è istituito dalla Giunta Regionale lombarda e l’edizione di quest’anno ha previsto l’assegnazione di un massimo di cinque premi, dieci menzioni e due Premi Speciali del Presidente. L’intento è quello di premiare i protagonisti che hanno fatto la storia e l’eccellenza lombarda attraverso l’impegno, l’operosità, la creatività e l’ingegno. 

La motivazione di assegnazione del premio a Massimo Scaccabarozzi mette in luce le caratteristiche di un impegno umano e professionale lungo trent’anni che lo vede impegnato anche come frontman del gruppo  musicale “JC Band” rock band composta da dipendenti della Janssen Italia che da dieci anni si esibisce in concerti di beneficenza.

«Per la sua leadership lungimirante e la forte vocazione all’innovazione dimostrati nella guida di Farmindustria e di Janssen Italia. All’impegno professionale affianca da sempre quello sociale e civile a sostegno della comunità e delle persone più fragili. Anche durante l’emergenza Covid, con il suo gruppo rock “JCBand” composto interamente da dipendenti Janssen, ha sostenuto la campagna per l’acquisto di dispositivi di protezione individuali destinati a medici e cittadini italiani».

Massimo Scaccabarozzi ha risposto, dalla sua pagina Facebook, con parole di soddisfazione «Un sentito grazie alla mia regione per questo riconoscimento, soprattutto per la motivazione che mi onora e fa felice, e grazie a tutti coloro che insieme a me lavorano con grande cuore per le persone».

Augusta Brambilla