Su due ruote verso innovazione e sostenibilità

L'inaugurazione della Ciclostazione e la presentazione del primo Ciclobus d'Italia donato da LEO Pharma

 

A Segrate, sono tante le novità per la mobilità dolce presentate dall’Amministrazione negli ultimi giorni. Lunedì, l’inaugurazione della Ciclostazione e la presentazione ufficiale del Ciclobus, un risciò da 9 posti a pedalata assistita, per accompagnare i bambini a scuola.

Ciclostazione e Ciclopolitana

All’inaugurazione della Ciclostazione di via Caravaggio presenti il Sindaco Paolo Micheli e l’Assessore ai Trasporti Antonella Caretti. Il nuovo parcheggio custodito potrà ospitare fino a 200 biciclette e sarà accessibile gratuitamente, fino al 31 dicembre, dal lunedì al sabato dalle 7 alle 19. Nella nuova area sono stati allestiti anche i servizi igienici, una zona ristoro e una biglietteria automatica.
La Ciclostazione sorge di fianco alla stazione ferroviaria di Segrate proprio per promuovere l’interscambio bici-treno e dare un’alternativa all’uso della macchina per i piccoli spostamenti. Esattamente in questo punto, arriva anche la Ciclopolitana, un sistema di linee colorate e fermate, proprio come quelle della metropolitana, ma pensato per le biciclette.

Ciclobus

Arriva dall’Olanda e accompagnerà a scuola i bambini di Segrate. È il nuovissimo Ciclobus, il primo “scuolabus a pedali” in tutta Italia, acquistato grazie al generoso contributo di LEO Pharma, che si è mostrata vicina alle iniziative che promuovono uno stile di vita più sostenibile. Il debutto su strada del Ciclobus è avvenuto il 12 ottobre ed è già un successo tra i bambini della scuola primaria Donatelli di Rovagnasco, i primi ad averlo provato, ma presto verrà messo a disposizione anche per le altre scuole della città. Il Ciclobus insegna ai bambini a muoversi in bicicletta sin da piccoli, rispettando l’ambiente e svolgendo attività all’aria aperta.

Leo Pharma a sostegno del territorio
LEO Pharma è un’azienda farmaceutica danese, che un anno fa ha scelto proprio il comune alle porte di Milano, per stabilire un nuovo polo d’eccellenza nel campo della dermatologia medica. L’azienda con sede a Copenhagen, vicina ai valori dell’ecologia così diffusi nel Nord Europa, ha deciso di finanziare il progetto per portare il primo Ciclobus d’Italia per le vie di Segrate, promuovendo così un’iniziativa a sostegno del territorio e di tutta la comunità locale.