Pioltello, approvato l’intervento per il rifacimento della piscina comunale

Un'opera che probabilmente impegnerà anche la successiva amministrazione

Giovedì 8 ottobre a Pioltello si è svolta la votazione per il DUP, il Documento Unico di Programmazione, che tra i punti trova spazio anche per un’opera a lungo discussa in consiglio comunale, ovvero il rifacimento della piscina comunale.

Il Documento ha ottenuto il consenso della maggioranza, l’astensione dei Cinque Stelle e il voto contro di Lega, Polo per Pioltello, Progetto Pioltello e Forza Italia.

La piscina

Il progetto è quello di dare nuova vita a un impianto che da anni necessita di manutenzione: «Avendo certezza di risorse e di tempistiche, parametri fondamentali al pari di una buona realizzazione della manutenzione, – ha spiegato il vicesindaco Saimon Gaiotto – abbiamo ipotizzato la cifra di 1 milione e 250 mila euro, per sistemare sia l’area esterna che quella interna».

Una parte della cifra sarà destinata al rifacimento della vasca in mosaico dell’attuale piscina, una struttura vecchia di vent’anni, che necessità da diverso tempo necessita di consistenti interventi di manutenzione, mentre una seconda parte verrà investita nell’ampliamento del centro natatorio, sfruttando l’area acquisita dal Comune che comprende una superficie di 44mila mq su Seggiano, e da tempo individuata dall’Amministrazione come possibile sede di un centro sportivo.

I tempi di realizzazione

Per il completo rinnovo dell’impianto è stata ipotizzata la chiusura della piscina per un anno: «E lo facciamo con una certa tranquillità – ha detto Gaiotto – perché purtroppo i dati dicono che quest’anno il numero di atleti di Pioltello, forse per paura o per difficoltà, è in calo».

Si tratterà di un’opera dunque, che probabilmente terrà impegnata anche l’amministrazione successiva a quella attuale: «Noi lavoreremo perché allo scadere del mandato sia già tutto pronto: non parlo tanto della conclusione dei lavori, quanto di tutte le procedure, compreso il bando per la futura gestione del centro. È evidente – ha aggiunto il vicesindaco – che il cambio di amministrazione dovrà impegnare anche la prossima a rispettare tutti i tempi». 

«La certezza delle risorse e l’impegno col DUP agli uffici e il lavoro che l’Ufficio Sport sta facendo rispetto alla futura gestione devono collimare in termini tempistici – ha concluso Gaiotto – perché la piscina comunale, una volta conclusi i lavori non potrà rimanere chiusa neanche un giorno. Pioltello e i suoi cittadini non possono fare a meno di una piscina».