“Il personaggio inzaghese dell’anno” lo sceglie la rete

Il 15 dicembre il riconoscimento a chi si è impegnato per il prossimo

Un appuntamento atteso dalla cittadinanza. L’iniziativa “Il personaggio inzaghese dell’anno” promossa da Clippers e il suo gruppo social “Sei di Inzago e Cassano se” continua a riscuotere tanto interesse ed entusiasmo.  Un progetto che si pone l’intento di dare visibilità a quei cittadini inzaghesi, e non solo, che si sono distinti per opere e azioni meritevoli nei confronti della comunità.

Riconoscere il valore delle persone

«L’iniziativa che ha avuto avvio quattro anni fa – ha dichiarato Domenico Frustagli, amministratore del gruppo “Sei di Inzago e Cassano se” – è nata dalla volontà di individuare le persone che si sono distinte, durante l’anno, per meriti a favore della collettività». Nel 2017 il riconoscimento ha premiato Andrea Fumagalli, attuale primo cittadino di Inzago, a cui sono seguiti nel 2018 Simone Riva, che suona la tromba nei Bersaglieri di Melzo, e nel 2019 l’assessore Ivan Maria Giuliani e, per i non inzaghesi, Paolo De Gregorio. 

Il Covid-19 protagonista del 2020

Attualmente in cima alla classifica ci sono persone che si sono distinte soprattutto durante il periodo di emergenza Covid-19: Valeria Rizzi, per il suo impegno e la sua disponibilità, Nor Imane, per avere offerto pacchi di prima necessità alle persone più bisognose, Jacopo Giuliani, per avere distribuito gratuitamente, con i Lyons, le mascherine e i guanti di protezione e Davide Spiga, per aver tutelato al meglio gli ospiti della Residenza Sanitaria Assistita dell’Ospedale Marchesi.  

«Anche per l’edizione 2020 corrono per il podio persone che si sono impegnate per il prossimo – ha sottolineato Domenico Frustagli – La nostra idea di dare vita a questo progetto è perché rappresenta un modo giusto di riconoscere il valore delle persone che si sono spese, in vario modo, a sostegno dei cittadini e dei loro bisogni. La cittadinanza ha risposto con molto interesse e con tantissime preferenze. Siamo orgogliosi e soddisfatti – ha concluso -, nonostante le difficoltà che tutti abbiamo incontrato, perché resta immutato il nostro obiettivo che è quello di pensare al bene della comunità e di continuare a essere un punto di riferimento, con la speranza di ritornare a quello che eravamo prima dell’emergenza Coronavirus».

Vicini a chi ha più bisogno

L’operato e l’impegno di chi si mette al servizio degli altri con umiltà e semplicità, nella quotidianità, è riassunto nelle parole dei protagonisti.

«Sono contenta del riconoscimento – ha dichiarato Nor Imane seconda per ora – che ho avuto da parte degli inzaghesi. Mi fa piacere e continueremo ad aiutare il prossimo con pacchi alimentari con l’auspicio di venire fuori al più presto da questa pandemia».

«È una nomination che mi lusinga molto perché significa che ho fatto un buon lavoro per la comunità». -ha ribadito Jacopo Giuliani, attualmente terzo.

Valeria Rizzi, per ora in cima alle preferenze, ha commentato «Mi lusinga il riconoscimento degli inzaghesi e vi ringrazio. La salute viene prima di tutto».

Si potrà continuare a esprimere la propria preferenza fino al 15 dicembre 2020, quando la Rete decreterà il vincitore dell’edizione 2020.

Augusta Brambilla