Coronavirus, la Lombardia sfiora i 5 mila nuovi contagi

I dati del 23 ottobre nella regione

Anche oggi, in Lombardia si registra un aumento preoccupante: 5mila nuovi positivi, 318 ricoverati e 184 persone in terapia intensiva. Dati che poche ore fa sono stati anticipati anche nella conferenza stampa in Regione dal presidente lombardo, Attilio Fontana: «Questi numeri sicuramente dimostrano che il virus ha ripreso a circolare in maniera molto violenta […] Il nostro paese deve necessariamente andare avanti — ha detto il presidente, interrogato da un giornalista su un possibile lockdown a livello nazionale — deve continuare ad essere produttivo, deve continuare a dare risposte alle esigenze. Dobbiamo prendere provvedimenti parziali che contribuiscano a ridurre l’infezione». 

Durante l’incontro in Regione Fontana ha fatto un appunto anche sulla scuola, dopo che questa oggi, all’incontro con i sindaci lombardi, alcuni avevano espresso il disaccordo rispetto alla decisione di attivare la DAD nelle scuole superiori «Mi assumo la piena responsabilità di questa decisione – ha detto Fontana – Sono assolutamente convito che la didattica debba essere fatta in presenza, ma in situazione come quella che stiamo vivendo, dobbiamo assumere ogni tipo di provvedimento che possa essere utile per interrompere la circolazione del virus».